Quantcast

Musica nel sangue, parte il concorso di Avis per le giovani band foto

“L’Avis ha bisogno di mettersi in contatto con i giovani, di coinvolgerli - ha spiegato il Presidente dell’Avis provinciale Laura Bocciarelli - per questo siamo spesso anche nelle scuole. Musica nel sangue sarà un evento molto interessante che parte con molte aspettative"

Più informazioni su

Con lo slogan “quando la musica dentro di noi, diventa una cosa importante”, è stato lanciato il concorso Musica nel sangue. L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra l’Avis provinciale, che ha proposto l’evento, Radiosound, Spazio4 e 29100 factory, che sotto il patrocinio del Comune di Piacenza si pongono l’obiettivo di coinvolgere le nuove generazioni sul tema del dono.

“L’Avis ha bisogno di mettersi in contatto con i giovani, di coinvolgerli – ha spiegato il Presidente dell’Avis provinciale Laura Bocciarelli – per questo siamo spesso anche nelle scuole. Musica nel sangue sarà un evento molto interessante che parte con molte aspettative”.

“E’ la seconda esperienza di collaborazione in cui veniamo coinvolti, speriamo che abbia lo stesso successo della prima, ossia Male d’amore”, aggiunge Nicola Curtarelli, coordinatore di 29100 – il progetto ha come obiettivo la creazione di una compilation-cofanetto incentrata sul tema del dono. Le band che verranno scelte sono 8 e già da oggi si possono inscrivere alla mail radiosound.info@29100.it”. La presentazione del disco sarà a Spazio4, il 14 giugno in occasione della giornata mondiale del donatore, con un concerto live trasmesso da Radiosuond ”.

“Avis è partner importantissimo con cui abbiamo già collaborato più volte e altrettanto importante è la collaborazione tecnica – ha concluso l’assessore Palladini . Il lavoro con 29100 non è mai casuale ma sempre motivato da un filo conduttore, in questo caso è la solidarietà. L’ottica è quella di tenere insieme la collettività approfittando del fermento crescente che c’è nella nostra città sotto il profilo musicale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.