Quantcast

Piste ciclabili: bando regionale di 5 milioni per migliorie e zone verdi

Piste ciclabili: dalla Regione 5 milioni di euro per realizzarle, ma dovranno completare e migliorare percorsi già esistenti. Freda: "andare in bicicletta deve diventare sempre più comodo, utile e sicuro". I progetti entro il 31 gennaio

Più informazioni su

Cinque milioni di euro per la realizzazione di piste ciclabili e infrastrutture verdi, ma solo se saranno realmente a misura di cittadino. E’quanto stanzia un bando della Regione rivolto ai Comuni che hanno aderito all’accordo per la qualità dell’aria 2012-2015 e che si sono impegnati ad attuare le misure in esso previste, come le limitazioni sul traffico e le domeniche ecologiche.

“E’ uno dei pilastri dell’Accordo – sottolinea l’assessore regionale all’ambiente Sabrina Freda – sostenere il risanamento dell’aria con interventi strutturali che prevedano meccanismi premianti per i Comuni firmatari, così da collegare l’intervento strutturale all’impegno realmente profuso dall’ente locale”.

Il bando regionale rivolge un’attenzione prioritaria a interventi che completino e migliorino la rete ciclopedonale già esistente. Nessun percorso che finisca in aperta campagna, dunque, ma circuiti all’interno del centro abitato o di collegamento con i centri abitati limitrofi, tali da garantire una reale e concreta fruibilità da parte dei cittadini. “Troppo spesso la scelta di utilizzare questo mezzo – sottolinea Freda – si scontra con la mancanza di percorsi veramente funzionali. Con questo bando vogliamo fare in modo che andare in bicicletta diventi sempre più comodo, utile e sicuro”.

Proprio per questo la Regione, sulla scorta dell’esperienza già sviluppata con i Concorsi di architettura per la riqualificazione urbana, ha deciso di accompagnare il bando con un workshop a cui parteciperanno progettisti ed esperti del settore, che sarà realizzato entro la fine dell’anno e che avrà lo scopo di promuovere interventi di elevata qualità progettuale ed architettonica.

Il bando finanzierà piste ciclabili in sede propria, percorsi promiscui pedonali e ciclabili, infrastrutture verdi (fasce boscate, aree verdi di collegamento). Anche in quest’ultimo caso la progettazione integrata costituirà uno dei criteri di valutazione. Il finanziamento sulle piste ciclabili rientra nel pacchetto di interventi strutturali previsti dall’ ultimo Accordo per la qualità dell’aria che stanzia 35 milioni di euro per il triennio 2012-2105. I progetti vanno presentati alla Regione entro il 31 gennaio 2012.

L’assessore Freda ha illustrato l’iniziativa nel corso del convegno bolognese dedicato al primo Piano regionale di gestione della qualità dell’aria, che a regime prenderà il posto degli attuali 9 Piani provinciali. Tra i temi al centro del convegno quello della mobilità sostenibile nelle aree urbane ed il ruolo svolto dalle città, punto di partenza di ogni politica che voglia contrastare con efficacia l’inquinamento atmosferico, come ha detto anche Marco Gasparinetti della Direzione ambiente della Commissione europea, il quale ha evidenziato il ruolo strategico svolto da regioni ed enti locali in questo processo, così come la necessità di un approccio integrato, in cui la priorità è garantire la salute dei cittadini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.