Quantcast

Soppressi “i treni del rugby”. Anche piacentini rimangono a piedi 

Ci sono anche i tifosi piacentini tra i 600 beffati del treno del rugby. Sabato 17 non saranno allo stadio Olimpico ad assistere al test match Italia-Nuova Zelanda

Più informazioni su

Secondo una breve nota diffusa sul sito Ticket One i “Treni del Rugby” sono stati cancellati, impendendo così ai moltissimi che avevano acquistato il biglietto del treno più quello della partita di recarsi a Roma per assistere al big match tra Italia e Nuova Zelanda. E fra questi ci sono pure alcuni tifosi di Piacenza. Ecco la testimonianza inviata alla nostra redazione.

Ci sono anche i tifosi piacentini tra i 600 beffati del treno del rugby. Sabato 17 non saranno allo stadio Olimpico ad assistere al test match Italia-Nuova Zelanda. Niente Haka dal vivo. Niente All Blacks. Niente di niente. E per ora 120 euro a testa buttati via. Salvo riuscire ad avere il rimborso poi. Tutto annullato. 120 euro a testa per il pacchetto biglietto della partita più biglietto del treno. 

Mercoledì sera un blog semisconosciuto ha annunciato: “soppresso il treno del rugby”, qualche ora dopo anche il sito di Ticketone annunciava lo stop. E la Fir, Federazione Italiana Rugby, prendeva le distanze dal “treno del rugby”. E a chi aveva già acquistato il pacchetto di biglietti nessuno pare abbia dato spiegazioni convincenti. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.