Quantcast

Tennistavolo, scontro ad alta quota tra Teco e Norbello

Sarà uno scontro di vertice, con in palio punti importanti che potrebbero già essere indicativi per il destino della prima fase di campionato in chiave play off.  In caso di vittoria, la Teco effettuerebbe il sorpasso in classifica proprio a scapito delle sarde

Più informazioni su

Una settimana di pausa, nella quale il calendario ha lasciato spazio all’attività’ individuale, ed è tempo per la Teco Cortemaggiore di tornare in campo nei campionati a squadre. Venerdì presso il palazzetto dello sport di Cortemaggiore alle ore 18 incontro di cartello contro la squadra sarda del Norbello. Sarà uno scontro di vertice, con in palio punti importanti che potrebbero già essere indicativi per il destino della prima fase di campionato in chiave play off. In caso di vittoria, la Teco effettuerebbe il sorpasso in classifica proprio a scapito delle sarde.

A parte i calcoli, dopo il rodaggio iniziale di inizio campionato l’incontro per entrambe sarà un banco di prova per verificare il valore dei rispettivi organici, fra i quali figurano pongiste con esperienza internazionale; facile quindi prevedere un tennistavolo competitivo e molto interessante in chiave tecnica. Simile la struttura delle due squadre, con una giocatrice orientale per parte (Wang yu in sponda magiostrina e Wei Show su quella sarda), una comunitaria per parte (Olga Dzelinska ucraina, ma slovacca di adozione e la greca Papadakis Andreja), con un ultimo binomio tutto italiano (Giulia Cavalli e Marina Conciauro).

Le ospiti sono in palla, tanto che nell’ultimo turno hanno colto il pareggio contro la fortissima S.Donatese; pareggio amaro visto che le sarde sono state ad un passo dalla vittoria con Wei Show, vero martello pneumatico che ha fatto fuori prima Negrisoli ma soprattutto Stefanova con dei sonanti 3-0. A parte eventuali scelte tattiche di Aida Steshenko, alla fine il verdetto passerà quasi certamente dalle racchette di Dzelinska e Cavalli quelle di Papadakis e Conciauro dall’altra; i valori e le potenzialità tecniche fanno intravedere un perfetto equilibrio: a fare la differenza come spesso accade saranno testa e mentalità. Incontro venerdì alle 18, arbitra il modenese Mauro Sandoni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.