Quantcast

Trekking in Appennino, tra Piacenziano e Monte Barigazzo

Le escursioni sono aperte a tutti e sono caratterizzate dall’accompagnamento delle Guide Ambientali Escursionistiche del Gruppo Val Taro & Val Ceno che, oltre alla conduzione in sicurezza, illustrano gli elementi naturali incontrati, la storia, le leggende e l’economia dell'Appennino.

Più informazioni su

Due percorsi indietro nel tempo.
Il primo, nel piacentino, di qualche milione di anni per esplorare quel fondo mare tropicale che era la Pianura Padana e il secondo nella misteriosa Città d’Umbria per capire cosa nascondono le sue rovine nei boschi del parmense Monte Barigazzo.
Le escursioni sono aperte a tutti e sono caratterizzate dall’accompagnamento delle Guide Ambientali Escursionistiche del Gruppo Val Taro & Val Ceno che, oltre alla conduzione in sicurezza, illustrano gli elementi naturali incontrati, la storia, le leggende e l’economia dell’Appennino.
Itinerari descritti dettagliatamente nel sito www.trekkingtaroceno.it
 
SABATO 17 NOVEMBRE 2012
CONCHIGLIE FOSSILI LUNGO I SENTIERI: LA RISERVA GEOLOGICA DEL PIACENZIANO
Viene proposta l’esplorazione dei sentieri del Rio Carbonaro (dove nel 1816 e nel 1986 sono stati recuperati i resti scheletrici di due balene) e del Rio Stramonte.
Sono 2 delle 6 aree che compongono una riserva di grande rilevanza, conosciuta e descritta anche da Leonardo da Vinci, dove rupi, pareti rocciose e calanchi interrompono il dolce paesaggio coltivato delle colline piacentine tra Lugagnano e Castell’Arquato.
Anfiteatri calanchivi ricchi dei resti fossili di quegli organismi marini che vivevano in quell’ampio golfo dell’Adriatico che occupava l’attuale pianura padana.
2 itinerari da circa 5 Km l’uno, suddivisi dalla pausa pranzo al sacco. È quindi possibile scegliere tra la partecipazione all’intera giornata oppure alla sola escursione del mattino.
Ideale quindi anche per persone non abituate al cammino o famiglie con bambini dai 6 anni.
 
DOMENICA 25 NOVEMBRE 2012
LE CRESTE DEL MONTE BARIGAZZO E LA MISTERIOSA “CITTÀ D’UMBRIA”
Cosa nascondono le rovine nascoste nei boschi della Città d’Umbria? Un villaggio fortificato dei Celti-Liguri? Un avamposto pre-romano degli Umbri?
Un mistero da verificare di persona.
Per poi ripartire dai laghetti e stagni posti appena sotto e risalire attraverso le faggete ad alto fusto, utilizzando la “Cresta Facile” del Barigazzo per raggiungerne i maestosi prati della cima.
Un passaggio nella conca sotto la “Cresta Difficile” del Barigazzo servirà a formare l’anello di chiusura dell’escursione, con un ricordo indelebile delle sensazioni di posti magici abitati da millenni.
 
 
Per entrambe le escursioni:
informazioni e prenotazioni cell. 388.1059331 oppure 334.6506029
e-mail: davide.galli@trekkingtaroceno.it
 
Tutte le guide del gruppo sono in possesso di abilitazione europea rilasciata dalla Provincia di Parma a seguito di specifici corsi della Regione Emilia-Romagna, con esami selettivi di ammissione, attestato di frequenza e superamento degli esami finali. Sono assicurate e iscritte ad AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).
Ricordiamo che le G.A.E. sono le uniche autorizzate a svolgere l’attività professionale di illustrare “a persone singole e gruppi di persone gli aspetti ambientali e naturalistici del territorio, conducendoli in visita ad ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici, anche antropizzati, compresi parchi ed aree protette, nonché ambienti o strutture espositive di carattere naturalistico ed ecologico”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.