Ancora tensione all’Ikea. Stamane il picchetto dei facchini

Mohamed Arafat (Si Cobas): "non abbiamo avuto risultati: abbiamo sentito solo le bugie delle cooperative"

Più informazioni su

Ancora tensione all’Ikea. Dalle 5.30 di stamattina alle 10.20, davanti allo stabilimento piacentino, è tornato il picchetto dei facchini (una quarantina) aderenti a Si Cobas. Dopo le trattative la situazione è tornata alla normalità. Non ci sono feriti.

“Fino ad ora – ha detto Mohamed Arafat  di Si Cobas – non abbiamo avuto risultati: abbiamo sentito solo le bugie delle cooperative”. Ancora: “I lavoratori vogliono essere reintegrati al loro posto di lavoro, non spostati in altri stabilimenti come gli è stato proposto perchè, facendo così, l’azienda vuole solamente annientare la lotta sindacale”. Arafat ha anche evidenziato l’intenzione di iniziare una vertenza legale che dimostri le irregolarità contrattuali (nonostante l’ispezione dell’Ufficio del Lavoro provinciale abbia dimostrato il contrario).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.