Quantcast

Ballottaggio, Letta a Piacenza: “Polemiche boomerang per Renzi” foto

Enrico Letta, intervenuto a Piacenza, alla Volta del Vescovo, per la chiusura della campagna elettorale a favore di Pierluigi Bersani. Con lui il consigliere regionale Marco Carini, il segretario Pd Vittorio Silva, i parlamentari Paola De Micheli e Maurizio Migliavacca. 

Più informazioni su

“Le primarie hanno dimostrato di catalizzare l’attenzione, sono diventate il centro della scena politica italiana” ha spiegato Enrico Letta, intervenuto a Piacenza, alla Volta del Vescovo, per la chiusura della campagna elettorale a favore di Pierluigi Bersani. Con lui il consigliere regionale Marco Carini, il segretario Pd Vittorio Silva, i parlamentari Paola De Micheli e Maurizio Migliavacca. 

“Il centro sinistra ne ha tanto guadagnato – ha continuato – quindi, bravo Bersani che le ha volute. Domani deve essere una grande festa e spero che le polemiche di questi minuti (che saranno un autentico boomerang) siano messe parte e, chiunque vinca domani sera poi dovrà lavorare con tutti gli altri. Non ci dovranno essere avversari né nemici: gli avversari e nemici sono Berlusconi e Grillo, noi siamo tutti della stessa squadra. Io, personalmente, sono convinto che vincerà, e bene, Bersani”.

Ancora, riguardo alle primarie ed alla polemica sulle modalità di voto per il secondo turno delle primarie. “C’erano delle regole che sono state accettate da tutti. E c’è un arbitro che è stato accettato da tutti. L’essere refrattari alle regole non è un bel segnale perché nel nostro Dna c’è una logica per la quale ci si dà delle regole, le si accetta, si rispetta l’arbitro e su questo non si devono fare polemiche. Dobbiamo fare molta attenzione a non creare degli incidenti inutili e spiacevoli”. 

Letta nel suo intervento non ha mancato di attaccare Grillo: “E’ andato in difficoltà – ha detto – dal lancio delle nostre primarie, il suo populismo è pericoloso e con le nostre primarie siamo legittimati a criticarlo. Con le nostre consultazioni abbiamo dimostrato che è possibile che la politica, quella buona, riprenda piede e venga accettata dai cittadini”. Sulle polemiche, invece, sulle registrazioni in extremis non accettate, Letta puntualizza “Sono convinto che le polemiche sollevate in questi ultimi giorni saranno un boomerang per chi le ha promosse”. 

Il vice segretario del Pd, Enrico Letta, ha poi letto un saluto inviatogli questa mattina da Mauro Berruto, coach della nazionale di pallavolo. “Serve un egoismo di gruppo: quel momento magico in cui capisci che sarà solo attraverso la squadra che realizzerai i tuoi sogni individuali. Vorrei essere giocatore in un squadra così. Vorrei che il nostro Paese giocasse in un’Europa così. Domani è il giorno giusto per fare un altro passo in avanti in questa direzione”. “E Bersani – chiosa Letta – è il leader giusto”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.