Quantcast

Bus, gli abbonamenti Seta ricaricabili con il bancomat

Con Carisbo, Banca Monte Parma ed UniCredit l’abbonamento Seta si ricarica anche al bancomat. Disponibili 45 sportelli in territorio piacentino, di cui 22 nel capoluogo. Per i clienti UniCredit la tessera è ricaricabile anche attraverso il servizio di online banking.

Più informazioni su

Con Carisbo, Banca Monte Parma ed UniCredit l’abbonamento Seta si ricarica anche al bancomat
Disponibili 45 sportelli in territorio piacentino, di cui 22 nel capoluogo. Per i clienti UniCredit la tessera è ricaricabile anche attraverso il servizio di online banking.

Piacenza, 3 dicembre 2012 – L’abbonamento del bus ha bisogno di una ricarica? Per gli utenti del trasporto pubblico piacentino non è obbligatorio recarsi in biglietteria, basta uno sportello bancomat. L’operazione di ricarica degli abbonamenti annuali e mensili emessi da Seta è infatti stata abilitata anche presso gli sportelli automatici dei gruppi bancari Intesa Sanpaolo (presente a Piacenza con le banche Carisbo e Banca Monte Parma) e UniCredit. Inoltre, per i clienti UniCredit la tessera è ricaricabile anche attraverso il servizio di online banking. Grazie a questa nuova convenzione, che estende ed amplia la rete di vendita Seta nel territorio piacentino, gli utenti di bus e pullman possono utilizzare i 45 sportelli bancomat (22 per UniCredit e 23 per Carisbo e Banca Monte Parma) presenti nelle principali località della provincia di Piacenza per ricaricare il proprio abbonamento; la funzione è inoltre accessibile anche in oltre 15mila sportelli automatici dei due gruppi bancari distribuiti su tutto il territorio nazionale. Per utilizzare il servizio non è necessario essere clienti di UniCredit o delle banche di Intesa Sanpaolo: per ricaricare l’abbonamento, infatti, è sufficiente inserire la propria tessera bancomat, emessa da qualsiasi istituto bancario, in uno degli sportelli ATM dei due gruppi bancari. Trovarli non è certo difficile: solo a Piacenza città sono presenti 8 bancomat UniCredit e 13 di Carisbo e Banca Monte Parma. “Con questa nuova opportunità offerta ai nostri abbonati piacentini – dichiara Luciano Marchiori, Direttore Generale di Seta – la smaterializzazione dei titoli di viaggio diventa sempre più una realtà operativa, grazie alla quale le procedure di rilascio e ricarica degli abbonamenti si semplificano notevolmente”.

Quali abbonamenti si possono ricaricare
E’ possibile rinnovare gli abbonamenti annuali e mensili ordinari (a tariffa intera), comprese le tessere sottoscritte dai giovani fino a 26 anni. Non è invece possibile ricaricare abbonamenti speciali flessibili (agevolati per enti, scuole, associazioni), né le tessere riservate a categorie speciali (diversamente abili, anziani, eccetera).

Come effettuare la ricarica
Il procedimento di ricarica è analogo a quello normalmente seguito per i telefoni cellulari: una volta inserita la carta bancomat nello sportello, il cliente dovrà digitare il numero di abbonamento da ricaricare e l’importo prescelto. Terminata l’operazione lo sportello rilascia una ricevuta di pagamento, che deve essere conservata ed esibita a richiesta del personale di verifica di Seta. All’operazione viene applicata una commissione, di importo variabile a seconda del taglio della ricarica. Dal momento dell’operazione, la validità dell’abbonamento viene prolungata di un anno (tessere annuali) o di un mese solare (tessere mensili): per quest’ultima tipologia di abbonamento, la validità decorre a partire dalla prima convalida effettuata successivamente alla ricarica. La data di validità è sempre indicata sullo scontrino che viene rilasciato al termine dell’operazione.

“Grazie alla sinergia tra UniCredit e Seta – spiega Massimo Tazzioli, Direttore Area Commerciale UniCredit di Piacenza – si estende ai cittadini piacentini il servizio di ricarica degli abbonamenti Mi Muovo Emilia Romagna già attivo nella maggior parte delle province della regione e adottato anche in Lombardia. Così UniCredit, Gruppo internazionale sempre attento alle esigenze e ai progetti di sviluppo dei territori nei quali è presente, contribuisce in concreto alla realizzazione di “Mi Muovo”.

“La collaborazione tra Seta, Carisbo e Banca Monte Parma, le banche del territorio di Intesa Sanpaolo, – dichiara Adriano Maestri, direttore regionale di Intesa Sanpaolo – oltre ad estendere il servizio di ricarica già avviato con successo con altre società di trasporto pubblico in Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte, conferma il ruolo strategico che intendiamo svolgere per lo sviluppo del nostro territorio, a sostegno delle diverse realtà economiche e sociali locali. Mettiamo a disposizione di questa importante iniziativa la nostra rete di sportelli automatici, che conta 23 bancomat a Piacenza e provincia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.