Dizionario fantastico dei piacentini illustri, la presentazione al Baciccia foto

Presentazione per il "Dizionario biografico fantastico dei piacentini illustri", pubblicazione edita dalla cooperativa Codex 10. Il volume è frutto di un laboratorio di scrittura coordinato da Gabriele Dadati, scrittore e editor, e da Giovanni Battista Menzani, architetto con la passione per la scrittura

Presentazione, al Caffè letterario Baciccia di Piacenza, per il “Dizionario biografico fantastico dei piacentini illustri”, pubblicazione edita dalla cooperativa Codex 10. Il volume è frutto di un laboratorio di scrittura coordinato da Gabriele Dadati, scrittore e editor, e da Giovanni Battista Menzani, architetto con la passione per la scrittura, tenutosi nei mesi scorsi.
 
Dizionari dei piacentini illustri ne sono usciti, in passato: il primo l’ha fatto Luigi Mensi, che nel 1899, tutto solo, ha dato alle stampe per la tipografia Del Maino un Dizionario biografico piacentino di quasi 500 pagine. L’opera di Codex10 cerca un’esistenza a figure che sicuramente ci sono state, ma su cui i documenti tacciono – dall’aruspice che usava il fegato etrusco all’architetto del Ponte Gobbo, dai congiurati di Pier Luigi Farnese all’autore della Tavola Alimentaria di Veleia, dal monaco che incaricò Raffaello di dipingere la Madonna Sistina ai promotori delle prime Crociate – e al loro fianco abbiamo voluto piccoli eroi quotidiani e spesso involontari: matti ed extraterrestri, cani e topi, artisti falliti e cantanti da balera, perpetue e servi fedeli, macchinisti e bottonaie, partigiani e burattinai, pescatori e bergamini, bambini prodigio e miracolati. Persino ladri e prostitute. E ancora l’inventrice dei pisarei e fasö, quello delle carte piacentine, il macchinista della Littorina. Tutte storie inventate, eppure vere. Anzi, più vere di quelle vere.
 
Reclutati per mezzo di un concorso, ci hanno lavorato fianco a fianco una decina di giovani scrittori: Riccardo Balzarini, Fabio Boiardi, Francesca Branca, Brunello Buonocore, Paola Cerri, Chiara Ferrari, Paolo Garetti, Cristina Longinotti, Manuela Merli, Raffaella Musicò, Claudio Sesenna, Barbara Tagliaferri, Anna Costanza Tassotto Verdi.  Alcuni amici scrittori “professionisti” hanno voluto contribuire donando una biografia a testa:  Antonio “Tony Face” Bacciocchi, Stefano Bernazzani, Marco Bosonetto, Paolo Maurizio Bottigelli, Bernardo Carli, Matteo Corradini. Due artisti, infine, hanno completato l’opera:  Marco Zavattarelli, che con pazienza ha reso il volto di un certo numero di protagonisti di queste pagine, e Silvia Molinari.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.