Le Rubriche di PiacenzaSera - Economix

Forbes, i più ricchi al mondo (defunti compresi)

Il più ricco è il messicano Carlos Slim Helù che opera nel campo delle telecomunicazioni

Più informazioni su

Ogni giorno assistiamo alla lenta ed inesorabile discesa del Paese Italia, verso un abisso che pare non averci ancora fornito indicazioni precise in merito alla sua profondità.

La burocrazia, il malaffare, politici inadeguati, uno Stato predone, un Monti alla fine del suo mandato (ma quale mandato ?), e via discorrendo (d’altronde sono sempre le stesse cose) mi spingono, a chiusura del 2012, a scrivere un articolo leggero, che non parli di (dis)economia, ma delle interessanti, a volte stravaganti, classifiche di Forbes (la famosa rivista americana di economia e finanza – www.forbes.com).

Ecco dunque la lista dei 10 imprenditori più ricchi al mondo, che non vede presente un solo italiano, anzi gli unici europei sono il francese Bernard Arnault, miliardario della moda che con un patrimonio di 41 miliardi di dollari si posiziona al quarto posto della classifica, lo spagnolo Amancio Ortega, sempre nel settore della moda, al quinto posto con 37,5 miliardi di dollari, lo svedese Stefan Persson, anch’egli nel settore della moda, che con un patrimonio di 26 miliardi di dollari si posiziona all’ottavo posto. Al decimo, ed “ultimo” posto il tedesco Karl Albrecht, proprietario della catena di supermercati ALDI, con un patrimonio di 23,5 miliardi di dollari.

Segue lista dei 10 imprenditori più ricchi al mondo:

 

Nome

Patrimonio (in U$A)

Età

Nazione

Settore impresa

1

Carlos Slim Helù

70

72

Messico

Telecomunicazioni

2

Bill Gates

61

55

USA

Informatica

3

Warren Buffet

44

80

USA

Finanza

4

Bernard Arnault

41

64

Francia

Moda

5

Amancio Ortega

37,5

76

Spagna

Moda

6

Larry Ellison

32

68

USA

Informatica

7

Eike Batista

30

55

Brasile

Miniere,Petrolio, Energia

8

Stefan Persson

26

65

Svezia

Moda

9

Li Ka-shing

25,5

84

Cina

Immobiliare

10

Karl Albrecht

23,5

92

Germania

Grande distribuzione

 

 

 

 

 

 

Alla ormai tradizionale classifica di Forbes sopra riportata, ne va aggiunta una, che possiamo definire “insolita”, che riguarda gli emolumenti ottenuti nel corso del 2012 da alcune celebrità, che sono rigorosamente defunte.

Al top della classifica troviamo infatti Liz Taylor, passata a miglior vita nel 2011, con una “fortuna” pari a 210 milioni di dollari, proveniente dalla vendita, da parte dei tre figli, di gioielli ed opere d’arte.  Al secondo posto, l’incontrastato Re del pop, Michael Jackson, morto nel 2009, con un reddito di 145 milioni di dollari proveniente dai diritti d’autore delle sue canzoni. Al terzo posto invece il Re del Rock, Elvis Presley, che a 35 anni dalla sua morte, riesce a produrre un considerevole reddito di 55 milioni di dollari. Al quarto posto troviamo Charles Schulz, il famoso fumettista americano scomparso nel 2000, che grazie allo sfruttamento dell’immagine dei suoi Peanuts, produce ancora un reddito di 37 milioni di dollari. Seguono Bob Marley, con 17 milioni di dollari e John Lennon con 12 milioni di dollari,  rispettivamente al quinto e sesto posto. Al settimo posto troviamo, a pari merito, Marilyn Monroe ed Albert Einstein, che con  lo sfruttamento dell’immagine, producono agli eredi un reddito di 10 milioni di dollari.

In chiusura d’articolo aggiungo soltanto due cose: nella classifica degli uomini più potenti del pianeta, nel 2012 al dodicesimo posto troviamo l’italiano Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, mentre l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è sceso al ventunesimo posto, dal quattordicesimo che occupava lo scorso anno. Un’ultima cosa, la tanto amata (intendo dall’ex presidente) Angela Merkel, occupa la quarta posizione.

Un carissimo amico, un giorno, durante una discussione tra giovani amici, disse: “chi ha orecchie per intendere, intenda, gli altri in roulotte”. Ovviamente dopo una tale freddura, molti hanno deciso di smettere di frequentarlo … però cerchiamo bene di intenderci.

Buon Natale a tutti.

Andrea Lodi (economix@piacenzasera.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.