PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In Prefettura la consegna di 13 onorificenze della Repubblica FOTO foto

Tradizionale scambio degli auguri questa mattina in Prefettura alla presenza delle autorità civili, militari e religiose. Come di consueto durante la cerimonia sono stati consegnati i diplomi delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferite con Decreto del Presidente della Repubblica

Più informazioni su

Tradizionale scambio degli auguri questa mattina in Prefettura alla presenza delle autorità civili, militari e religiose. Come di consueto durante la cerimonia sono stati consegnati i diplomi delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana conferite con Decreto del Presidente della Repubblica. Gli insigniti sono:
 
CAVALIERI
 
AGOSTI  GUIDO  
Guido Agosti esercita l’attività di avvocato ed è iscritto all’ordine degli Avvocati di Piacenza, all’Ordine degli avvocati di Madrid e esercita come avvocato avanti ai Tribunali Ecclesiastici. Ha tenuto corsi come Professore Invitato nel Pontificio Istituto Orientale di Roma, e presso la Pontificia Università San Tommaso di Aquino ANGELICUM di Roma, oltre ad essere stato cultore della materia per molti anni presso la cattedra di diritto Canonico e diritto Ecclesiastico della Università agli studi di Milano e Como.

Insegna come professore incaricato di IRC presso alcune scuole di Piacenza e della provincia. In passato ha partecipato come relatore a diverse conferenze su temi connessi al diritto e alla educazione e formazione. Per molti anni ha svolto attività nello scoutismo cattolico svolgendo incarichi in diversi settori dell’AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani). E’ Cavaliere di Grazia Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta, nel quale ha partecipato alle iniziative di solidarietà del medesimo, ed in particolare nel corso degli ultimi anni come segretario della Associazione Cavalieri Ordini Dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma ha coordinato la organizzazione delle iniziative culturali e benefiche della medesima. E’ Capo del Cerimoniale della Casa di Borbone Parma; svolge inoltre l’incarico di Archivista dell’Ordine di San Lodovico: in tale contesto ha redatto la convenzione fra lo stesso e la Sopraintendenza ai beni Archivistici dell’Emilia Romagna, per la catalogazione, conservazione, degli archivi cavallereschi e nobiliari, al fine di mantenere e promuovere un patrimonio di cultura e storia che altrimenti sarebbe stato disperso.  

 
ALBERTINI GINO
Gino Albertini dal 1978 al novembre 2002 ha svolto l’attività di vigile urbano. Dal novembre 2002 fino al febbraio 2011, data di collocamento a riposo, è stato assegnato, con l’incarico di responsabile, all’Ufficio di Polizia Municipale dell’Unione dei “Comuni Valle del Tidone”. Dal 1985 al 1990 ha ricoperto l’incarico di consigliere comunale di minoranza presso il Comune di Caminata (PC).
 

CARUNTI TERESA
Teresa Carunti dal 1958 collabora e gestisce l’Albergo dei Pini di Cerignale. Nel corso degli anni grazie alla sua capacità e tenacia, ha ampliato la struttura ristrutturandola completamente sia all’esterno che nel suo interno, realizzando 20 nuove camere, una nuova sala ristorante e una nuova sala soggiorno.
Oggi, l’albergo, oltre ad essere un punto di riferimento indispensabile per il comune di Cerignale, rappresenta una delle poche attività turistiche dell’Alta Val Trebbia. 
 
FERRARI GIUSEPPE
Giuseppe Ferrari fin da bambino ha collaborato con la famiglia alla coltivazione del fondo e all’allevamento del bestiame. Nel 1943 è stato chiamato alle armi ed ha prestato servizio nel 548° Reggimento Fanteria partecipando alle operazioni belliche durante le quali gli è stato affidato il duro compito di raccogliere i corpi dei militari uccisi e caduti nelle battaglie. Rientrato a casa intraprende l’attività autonoma di coltivatore diretto e allevatore di bestiame.

Ferrari è stato un precursore della coltura biologica nella coltivazione di peperone e asparagi senza l’utilizzo di prodotti chimici e, per quanto riguarda l’allevamento; è stato il primo allevatore della Provincia di Piacenza ad affiggere nella sua stalla il cartello con la dicitura “stalla immune da TBC e Brucellosi”, dimostrando la particolare attenzione dedicata alla salvaguardia della salute dei consumatori. Cessata la sua attività si dedica in modo attivo e assiduo alle attività di volontariato prestando attività assistenziale nei confronti degli anziani 

 

GIANNATIEMPO ANGELO 
Angelo Giannatiempo è Sostituto Commissario della Polizia di Stato a riposo. Entrato in servizio nel 1980 presso la Scuola Allievi Agenti di Piacenza nel 1984 è stato trasferito alla Divisione PA.S. della Questura di Piacenza, dove ha ricoperto prima l’incarico di responsabile ufficio armi e licenze e poi di coordinatore divisione P.A.S.I.
Il Sostituto Commissario ha più volte ricoperto incarichi di docenza presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza nelle materie di Leggi di P.S. e legislazione Speciale.
 

GIRASOLI ROBERTO
Roberto Girasoli a partire dal 1967 inizia a prestare la sua attività presso la nota azienda piacentina metalmeccanica denominata “Marchetti Autogrù S.pA”, con responsabilità crescenti, fino ad arrivare nel 1997 a ricoprire per un decennio la carica di Direttore Generale con responsabilità diretta dello stabilimento e, contemporaneamente è membro del Consiglio di Amministrazione della società. 

In tale veste si è particolarmente impegnato con successo per il superamento di una grave crisi che aveva colpito l’impresa negli anni ’90, concludendo importanti contratti di vendita con società del nord Europa e dell’Estremo Oriente, e ottenendo anche notevoli finanziamenti per l’innovazione tecnologica. Nel 2007, dopo il pensionamento ha iniziato una intensa attività di volontariato nel settore Scuola – Lavoro, come coordinatore del Consolato Provinciale di Piacenza della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, dove nel dicembre del 2009 è stato eletto alla carica Console Provinciale e membro del Consiglio Nazionale del medesimo sodalizio. 

 

LAURENZANO ROBERTO
Il Dott. Laurenzano, dopo aver prestato servizio per un quinquennio nell’Aeronautica Militare nel 1975 prende servizio presso l’Ente Ospedaliero di Piacenza con l’incarico di Dirigente Sezione Spedalità. Nel 1981 è assegnato al Servizio Affari Generali e Legali della Azienda Unità Sanitaria Locale ove resta fino al dicembre 2000 quando lascia il servizio e viene collocato a riposo dopo 37 anni di attività professionale.

Dal 2009, dopo due anni di reggenza, è stato nominato Presidente della Società Culturale Dante Alighieri – Sede Provinciale di Piacenza. Sia durante la reggenza che durante la propria Presidenza, ha organizzato molteplici conferenze su argomenti che spaziano dal campo letterario a quello giornalistico, istituzionale e giuridico.

A titolo strettamente privato e personale ha scritto e scrive libri di contenuto poetico. 
 

REGGIANI GIORGIO
L’Avv. Reggiani dal 1969 è iscritto all’Albo dell’Ordine Avvocati di Piacenza e dal 1983 all’Albo Speciale degli Avvocati abilitati al patrocinio avanti la Corte di Cassazione. È membro della Camera Arbitrale presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Piacenza e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Dal 1985 al 1992 ha ricoperto la carica di Sindaco del Comune di Travo (Pc). Nello stesso periodo è stato Presidente del Consiglio Intercomunale Gasdotto Valle del Trebbia e membro del Consiglio di Amministrazione del Consorzio Intercomunale Casa Protetta di Bobbio. Ha inoltre fondato il Rotary Club Valli Nure e Trebbia (Distretto 2050), divenendone Presidente per l’anno rotariano 2009/2010 e tutt’ora è membro del Consiglio Direttivo.

 
SARNO LUCIANO
Luciano Sarno è Ispettore Capo della Polizia di Stato a riposo ed ha presto servizio presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza.
Oggi è impegnato nel sociale ricoprendo la carica di  Presidente dell’ “Associazione Giovani Diabetici Piacentini” e presta attività di volontario presso l’Associazione di Pubblica Assistenza “Croce Bianca” di Piacenza con mansioni di primo soccorso, autista di ambulanze e trasporto di  pazienti disabili o dializzati.      
 

UFFICIALI
 

BISAGNI VALTER
Valter Bisagni  ha iniziato la sua carriera nel 1975 prestando servizio presso l’Arsenale dell’Esercito di Piacenza, presso la 6^ Direzione Genio Militare di Piacenza con la qualifica di Capo Tecnico e infine presso il Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza. Durante la sua carriera è stato responsabile della tenuta in efficienza del patrimonio demaniale militare delle città di Parma e Piacenza. Inoltre ha collaborato attivamente alla cessione al Comune di Piacenza delle aree demaniali denominate “Galleana”, “Campo Daturi”, “ex 3° Centro Automobilistico”, “Raccordo Ferroviario”, “Caserma Cantore”.

Nel 2004 gli è stato tributato un elogio dal Direttore del Polo di Mantenimento Pesante nord di Piacenza per l’elevatissimo livello professionale, per l’incondizionato e appassionato impegno nell’espletamento di tutte le attività connesse con il mantenimento di impianti e infrastrutture. Opera attivamente nell’ambito della segreteria della Sezione Provinciale dell’Unione Nazionale Mutilati per Servizio alla quale dedica gran parte del proprio tempo libero. E’ inoltre membro del Direttivo del Consiglio Pastorale di Frati di Santa Maria di Campagna.

 
GAMBARELLI ANTONIO 
Antonio Gambarelli ha prestato la propria attività lavorativa dal 1961 al 1982 presso il locale Consorzio Agrario con la qualifica di operaio. Ha partecipato alla guerra di liberazione del 1943 – 45, nella Fanteria, conseguendo Croce di Guerra, un distintivo con tre stelle, una medaglia di bronzo e un attestato di benemerenza.
Nel 1993 il predetto è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine” Al Merito della Repubblica Italiana”.
 
GUASCO ROBERTO
II M.llo Capo Roberto Guasco, dal 2006, è Comandante della Stazione Carabinieri di Rivergaro (PC). Laureato in Scienze dell’ Amministrazione, nell’ambito della sua carriera ha prestato servizio quale Comandante presso le Stazioni Carabinieri di Cortebrugnatella e di Borgonovo Valtidone prima in sottordine e poi quale Comandante in sede vacante; dal 2004 al 2006 ha retto l’incarico di Comandante della Stazione Carabinieri di Marsaglia.

Per le caratteristiche che lo contraddistinguono e per gli innumerevoli e rilevanti risultati operativi conseguiti ha ricevuto:

attestato di Benemerenza, da parte dell’ Associazione nazionale Carabinieri di Motta Visconti (MI), per l’opera di soccorso prestata in occasione del crollo di una casa di riposo a seguito di una fuga di gas; 
vari elogi, da parte del Comandante della Compagnia Carabinieri di Bobbio, ed apprezzamenti da parte del Comando Provinciale per le operazioni di servizio svolte; 
apprezzamento da parte del Sostituto Procuratore della Repubblica per indagini connesse ad un traffico di sostanze stupefacenti; 
compiacimento del Comandante della Regione Carabinieri Emilia Romagna, per aver evitato il suicidio di una persona nel comune di Zerba (PC).
Premio del Comandante Interregionale Vittorio Veneto nel 2009 perché ritenuto uno dei migliori 9 Comandanti di Stazione del Nord Est Italia 
Premio del Comandante Provinciale nel 2009 e nel 2010 per i risultati conseguiti in ambito locale provinciale e regionale.
Premio del Comandante Regionale Emilia ROmagna nel 2011 perché ritenuto uno dei migliori 9 Comandanti di Stazione della Legione Carabinieri Emilia Romagna .
Nel 2004 è stato nominato dal Sindaco di Cortebrugnatella “Uomo dell’anno” per l’elevato apporto all’ordine ed alla sicurezza pubblica nel territorio del comune.
 
COMMENDATORE
 
GENTILE EUGENIO
Il Gen. Gentile nel 1971, da capitano, viene assegnato allo stabilimento militare “Arsenale dell’Esercito” di Piacenza,ove presta servizio con incarichi di rango crescente, fino a ricoprire l’incarico di Vice Direttore. Da settembre 1983 a marzo 1984 è anche Direttore in sede vacante dello stesso Arsenale, a causa del decesso del Direttore titolare.  Dal giugno del 1998, a seguito della riforma dell’Area tecnico-industriale della Difesa, alla cui elaborazione aveva partecipato, è ancora a Piacenza per istituire un nuovo stabilimento militare, il “Polo di Mantenimento Pesante Nord”, di cui assume la carica di Direttore, che mantiene fino alla fine del 2000, quando cessa dal servizio attivo con il grado di Maggior Generale del Corpo Ingegneri dell’Esercito.

Durante la permanenza presso l’Arsenale Esercito e presso il Polo di mantenimento il nominato in oggetto conduce ricerche che hanno significato l’avvio del recupero sistematico dei resti delle mura del castello di Pier Luigi Farnese, interamente contenuto nell’area militare, e la scoperta ed il recupero di altri consistenti resti e locali dello stesso castello.  Grazie a questo intervento è’ stato possibile aprire alla cittadinanza ed a gruppi organizzati la struttura militare per poter far ammirare un importante patrimonio culturale di Piacenza in gran parte ancora sconosciuto.

Fra le attività svolte con contributo in team o con intervento personale di direzione operativa dei numerosi lavori eseguiti a Piacenza durante il servizio presso lo stabilimento militare, sono da citare particolarmente:

restauro del cancello monumentale di Palazzo Farnese;
restauro/ricostruzione delle finestre del Palazzo Gotico;
restauro delle cancellate dei monumenti equestri in Piazza Cavalli;
progettazione e realizzazione del nuovo sistema di ancoraggio degli stessi monumenti ai piedistalli;
progettazione e realizzazione delle strutture metalliche per il consolidamento delle colonne in San Francesco ed in Sant’Antonino, ad alto rischio di crollo;
restauro, in piazza Duomo, della statua della Madonna del popolo e ricostruzione della cancellata intorno alla base della predetta statua, per l’occasione della visita del Papa Giovarmi Paolo II a Piacenza nel giugno del 1988;
restauro dei portali ed arredi lignei della Chiesa di Sant’Eufemia;
restauro della porta monumentale della Basilica di Santa Maria di Campagna.

Il Gen. Gentile è autore di diverse pubblicazioni:

saggio ( 1976) su Santa Barbara, la cui tomba è nella chiesa di San Sisto, per sostenere la titolarità di questa quale unica detentrice delle spoglie della santa, rispetto ad altre città.
volume” Il castello ritrovato di Pier Luigi Farnese” (TEP Piacenza – 1990 ), nel quale vengono presentati i risultati delle ricerche ed i recuperi eseguiti.
saggio” Piacenza e le sue mura: una convivenza difficile” contenuto nel volume”studi in onore di Alberto Spigaroli “prodotto dal Bollettino storico piacentino (TIP. LE. CO Piacenza – 2007 ).
saggio intitolato” Una città ospedale. La sanità militare a Piacenza durante la I Guerra Mondiale, in corso di pubblicazione negli atti del Convegno sulla Grande Guerra tenutosi a Piacenza nel novembre 2009.
coautore del DVD intitolato” Piacenza e le sue mura “, di recente diffusione (ottobre 2011 ).
saggio intitolato” Cento anni fa l’istituzione dell’Officina di costruzione d’artiglieria: funzioni e ruolo nel processo di completamento dell’Unità nazionale, nel contesto della mobilitazione industriale” (in corso di pubblicazione negli atti del Convegno sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia, del 29 ottobre 2011 a Piacenza ).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.