Indacoo, i soci si appellano al Comune: “I creditori accettino il concordato preventivo”

Crisi Indacoo, gli inquilini e gli assegnatari dei prestiti sociali chiedono al Comune di Piacenza di sollecitare i creditori della società cooperativa affinché accettino il concordato preventivo. E’ quanto deciso dall’assemblea dei soci assegnatari degli alloggi e dei prestiti sociali, riunitasi nei giorni scorsi, con i legali di Federconsumatori e di Sunia.

Più informazioni su

Crisi Indacoo, gli inquilini e gli assegnatari dei prestiti sociali chiedono al Comune di Piacenza di sollecitare i creditori della società cooperativa affinché accettino il concordato preventivo. E’ quanto deciso dall’assemblea dei soci assegnatari degli alloggi e dei prestiti sociali, riunitasi nei giorni scorsi, con i legali di Federconsumatori e di Sunia. Si tratta, viene sottolineato “di una delle vertenze più complesse per le sue ripercussioni su tante famiglie, lavoratori, risparmiatori e imprese”. E’ quindi fondamentale sollecitare il maggior numero di creditori, affinché comunichino la loro decisione entro e non oltre l’11 dicembre, in caso contrario l’astensione sarà conteggiata come voto negativo. 
“E’ pertanto fondamentale l’approvazione del Concordato Preventivo per evitare il fallimento con tutte le conseguenze assolutamente negative che questo potrebbe determinare sui creditori, in particolare sugli abitanti degli alloggi Indacoo – affermano – Federconsumatori e Sunia chiederanno che anche l’Amministrazione Comunale di Piacenza si esprima su questa situazione, per le ricadute negative che potrebbe avere sul territorio comunale e perché la stessa è firmataria della Convenzione del 18 / 10  1992 con l’ex Piacenza74 (ora Indacoo ) per la costruzione degli alloggi su terreno comunale”. 
 
La prossima riunione pubblica si terrà prima delle festività natalizie per verificare e valutare la decisione assunta e le relative conseguenze. Gli uffici del Sunia (tel. 0523-459793 ) e della Federconsumatori (tel. 0523-459753) previo appuntamento, sono a disposizione, con i legali di riferimento, per le consulenze individuali. Federconsumatori per il risparmio gestito e il Sunia per gli affittuatari e i proprietari di alloggi.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.