Vandali sull’argine del Po, danneggiato uno dei defibrillatori

Lo segnala l’associazione Progetto Vita spiegando che una delle tre teche contenente il dispositivo è stata distrutta. I defibrillatori sono stati al momento ritirati per verificarne il corretto funzionamento così come quello posizionato nel Parco Galleana, temporaneamente rimosso

Atto vandalico nella giornata di ieri ai danni di uno dei tre defibrillatori installati lo scorso aprile da Progetto Vita lungo l’argine del Po (nella foto un momento della cerimonia). Lo segnala la stessa associazione spiegando che una delle tre teche contenente il dispositivo è stata distrutta. I defibrillatori sono stati al momento ritirati per verificarne il corretto funzionamento così come quello posizionato nel Parco Galleana, temporaneamente rimosso.

“Si tratta di un evento increscioso – commenta amaramente l’associazione – che segnaliamo per sensibilizzare il senso civico di chi ha violato un bene pubblico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.