Bus, entro 2013 a Piacenza attivo il servizio di avviso vocale

Massima attenzione alle esigenze degli utenti con disabilità, per incentivare l’uso del mezzo pubblico e garantire informazioni precise e sicurezza negli spostamenti. E’ questo l’esito dell’incontro tenutosi tra la direzione di Seta e rappresentanti dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti

Più informazioni su

Massima attenzione alle esigenze degli utenti con disabilità, per incentivare l’uso del mezzo pubblico e garantire informazioni precise e sicurezza negli spostamenti. E’ questo l’esito dell’incontro tenutosi nei giorni scorsi presso la sede di Seta in Borgo Faxhall tra la direzione aziendale ed i rappresentanti della sezione di Piacenza dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti.

Per l’azienda di trasporto pubblico erano presenti il Direttore Generale, Luciano Marchiori, il Vice Direttore d’Esercizio Mauro Quaroni ed il Responsabile d’Esercizio per il bacino provinciale di Piacenza Claudio Fuochi. In rappresentanza dell’associazione delle persone cieche ed ipovedenti di Piacenza erano presenti il presidente dell’Uici, Giovanni Taverna e Franca Aliprandi, i quali hanno ringraziato l’azienda per l’interessamento alle loro istanze e per la sensibilità dimostrata nei confronti delle persone con disabilità.

Tema dell’incontro è stata la richiesta di alcuni miglioramenti nei servizi di informazione all’utenza, con particolare riguardo alle esigenze delle persone con disabilità visiva. “La nostra principale attenzione va alla soddisfazione delle esigenze degli utenti, in particolar modo di coloro che possono avere maggiori difficoltà ad utilizzare i mezzi pubblici a causa delle loro condizioni fisiche” è quanto ha assicurato ai signori Taverna e Aliprandi il Direttore Generale di Seta. “Ad esempio – ha proseguito Marchiori –, per limitare il comprensibile disagio causato dal sovraffollamento dell’autostazione di Piazza Cittadella in determinate fasce orarie, che comporta a volte il mancato rispetto del posizionamento nella corsia assegnata alle corriere in partenza, Seta ha disposto che un proprio addetto sia sempre presente nelle fasce orarie di maggior afflusso nell’area di arrivo e partenza dei bus, per aiutare gli utenti a posizionarsi nella corsia corretta ed informarli sull’effettiva direzione dei mezzi”.

Ringraziando per questo gesto concreto che recepisce le legittime richieste delle persone con ridotta capacità visiva, Luigi Taverna ha poi ricordato come un ulteriore aiuto al corretto e sicuro utilizzo del mezzo pubblico potrebbe venire dall’introduzione anche a Piacenza dei messaggi vocali a bordo e alle fermate.

“L’avviso vocale è già attivo da tempo in altri bacini provinciali serviti da Seta, la sua introduzione anche a Piacenza rientra tra gli obiettivi dell’azienda” ha dichiarato Luciano Marchiori. “Inoltre, ciò rientra tra le innovazioni previste dal progetto GIM (Gestione Informatica della Mobilità), che è finanziato e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e che ha anche il Comune e la Provincia di Piacenza tra i promotori. Si tratta di un programma che ha come obiettivi la riorganizzazione dei servizi di infomobilità e la riqualificazione dei sistemi tecnologici di bordo e di terra per tutte le aziende di trasporto pubblico regionale. Per quanto attiene a questo aspetto, il progetto è in avanzata fase di attuazione e ritengo che entro il 2013 – grazie anche alla collaborazione ed all’impegno di Tempi Agenzia – potremo inaugurare il servizio di annuncio vocale sui mezzi Seta in servizio a Piacenza”.

Nelle prossime settimane, quindi, verrà fissato un incontro tra l’azienda di trasporto pubblico, i responsabili di Tempi Agenzia e la dirigenza piacentina dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti per valutare la scansione temporale e le azioni da adottare in relazione all’attivazione del sistema GIM.

In conclusione, i dirigenti di Seta hanno comunicato al dott. Taverna che, anche in previsione di un prossimo spostamento dell’autostazione, l’azienda ha predisposto un questionario che sarà distribuito alle persone con ridotta capacità visiva per raccogliere informazioni sulle loro esigenze di mobilità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.