Quantcast

Congregazione della Missione, concerto a palazzo Alberoni

In occasione del Convegno di CEVIM, Conferenza dei Visitatori d’Europa e del Medio Oriente della Congregazione della Missione, giovedì 17 gennaio 2013 alle ore 21 andrà in scena, nella suggestiva cornice della Sala degli Arazzi, (ingresso via Emilia Parmense, 67) un concerto per pianoforte solista che sarà eseguito da Sabrina Lanzi affermata pianista e concertista di livello internazionale.

Più informazioni su

In occasione del Convegno di CEVIM, Conferenza dei Visitatori d’Europa e del Medio Oriente della Congregazione della Missione, giovedì 17 gennaio 2013 alle ore 21 andrà in scena, nella suggestiva cornice della Sala degli Arazzi, (ingresso via Emilia Parmense, 67) un concerto per pianoforte solista che sarà eseguito da Sabrina Lanzi affermata pianista e concertista di livello internazionale.
 
L’ingresso è libero e l’iniziativa è aperta a tutta la città di Piacenza e agli appassionati di musica.
Il concerto avrà il seguente programma: J.BRAHMS (1833-1897), Tre intermezzi op.117; J.S.BACH (1685-1750) – F.BUSONI (1866-1924), Ciaccona, F.MENDELSSOHN (1809-1847), Romanze Senza Parole op. 85 
L.V.BEETHOVEN (1770-1827), Sonata per pianoforte op.57 n. 23 
 
L’evento musicale, promosso da Collegio Alberoni, Opera Pia Alberoni e CEVIM, Conferenza dei Visitatori d’Europa e del Medio Oriente della Congregazione della Missione, è proposto all’intera cittadinanza nell’occasione del convegno internazionale organizzato presso il Collegio Alberoni da CEVIM e aperto ai confratelli vincenziani. 
Il Convegno, intitolato “La trasmissione della fede nel nostro tempo” si terrà infatti nella Sala degli Arazzi nei giorni 17 e 18 gennaio 2013 con un ricco programma di approfondimento teologico-pastorale. 
Una delle relazioni principali sarà affidata a Mons. Gianni Ambrosio, Vescovo di Piacenza e membro della Comece (la Commissione degli Episcopati della Comunità Europea) e verterà sulla “Missione Europa”: le linee-guida, gli orientamenti pastorali che la Conferenza Episcopale Europea e questa Commissione hanno offerto in questi ultimi anni come contributi per ripensare e riprogettare la missione in Europa (vedi paragrafo dedicato al tema).
 
In occasione di questa importante due giorni di studio, dibattito e confronto ecclesiale, Cevim, in collaborazione con il Collegio Alberoni e l’Opera Pia Alberoni, offre ai convegnisti, ai cittadini di Piacenza e a tutti gli appassionati di musica, un concerto d’elevata qualità che si propone come ulteriore momento di riflessione.
 
La pianista Sabrina Lanzi viene ripetutamente invitata ad esibirsi in numerose sale e Festivals in Italia e all’estero, tra i quali la Kulturhalle a Bregenz, Conservatorio di Berna, Sala Verdi di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Amici della Musica Sondalo, Amici della Musica di Padova, Società dei Concerti di Piacenza, Teatro Primo Riccitelli di Teramo, Noto Musica Festival, Sala Ateneu a Bacau, il Piccolo Regio e il Circolo della Stampa di Torino, Konzerthaus Freiburg,”Mozartfest”- Badkrozingen, Weinbrennersaal Baden Baden, Meistersingerhalle Nurnberg, Teatro Alfieri di Asti , Teatro Civico di La Spezia, Teatro Coccia di Novara, Aula Magna Politecnico Torino, e numerosi altri in Germania, Inghilterra, Romania, Francia, Danimarca, Russia e Croazia.
Nell’aprile 2008 si è esibita, sotto la veste di solista con orchestra, alla Gewandhaus di Lipsia nella Grosser Saal.
Nel 1998 registra per la CBC Radio & Television in Canada, dalla quale viene in seguito invitata a tenere un Recital.
Nel 2009 si è esibita per i Concerti del Quirinale di Rai Radio 3, nella Cappella Paolina a Roma,trasmissione trasmessa in Euroradio.
Grazie alla sua brillante tecnica pianistica e al suo virtuosismo interpretativo, riceve numerosi ed entusiastici apprezzamenti da musicisti di fama internazionale che l’hanno decretata come brillante ed originale interprete del repertorio romantico e post-romantico. Al vasto repertorio solistico affianca quello cameristico e soprattutto quello con orchestra che nel volgere di pochi anni si è ampliato con collaborazioni prestigiose quali gli Archi della Scala, l’Orchestra del Conservatorio di Berna, l’Orchestra Sinfonica di stato di Arad, United Europe Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Grosseto, l’Orchestra Sinfonica di stato di Udmurtia e 
l’ orchestra di Stato “Mihail Jora” di Bacau, Symphonie Orchester Freiburg, Symphonie Orchester Leipzig, Baden Baden Philharmonie, Orchestra Sinfonica di Dnepropetrovsk, J. Muenchner Symphoniker, Symphonietta di Monaco di Baviera, Four Seasons Ensemble, Camerata Academica Freiburg, Chamber Orchestra Kiev, i “Musici di Parma”, Metropolitan Sinfonia London e numerose altre in Italia e all’estero.
L’esecuzione di alcuni concerti quali l’op. 18 (n 2) di S. Rachmaninoff e l’op.83 (n 2) di J. Brahms in diverse tournée estere hanno riscosso un caloroso successo di pubblico e di critica richiamandola all’attenzione di importanti istituzioni musicali estere che le hanno valso l’invito ad una tournée negli Stati Uniti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.