Copra Elior, Simon a Torino incontra Gigi Buffon foto

Il centrale cubano, che ha assistito la match tra Juventus e Milan, concluso 2-1 a favore dei bianconeri, ha avuto la possibilità di conoscere e parlare con uno dei suoi maggiori idoli: Gigi Buffon, portiere della Juventuse della Nazionale

Realizzare uno dei sogni infantili riposti nel cassetto fino alla maturità. E’ quello che è accaduto ieri sera a Robertlandy Simon al termine della partita di Coppa Italia tra Juventus – Milan. Il centrale cubano, allo scadere del match concluso 2-1 a favore dei bianconeri, ha avuto la possibilità di conoscere e parlare con uno dei suoi maggiori idoli: Gigi Buffon, portiere della Juventus.

Il biancorosso, tifoso della Juventus e visibilmente emozionato per l’incontro, è rimasto entusiasta della conoscenza: “Quando mi hanno comunicato che avrei assistito alla partita Juve – Milan sono rimasto senza parole. Mi era accaduto solo un’altra volta, a Genova, di assistere a una gara della mia squadra di calcio preferita. Scoprire poco dopo che avrei potuto stringere anche la mano del mio idolo infantile, Gigi Buffon, è stata una sensazione incredibile, che a parole non riesco nemmeno a descrivere”. Serata ricca di emozioni quindi quella di ieri sera per il cubano della Copra Elior Piacenza.

Dopo aver seguito la partita dalla tribuna d’onore bianconera e aver visitato la struttura di gioco, scintillante e curata nei minimi particolari, Simon e Buffon si sono ritrovati nell’area spogliatoi per poi realizzare lo scambio delle rispettive maglie di gioco: “E’ stato incredibile – continua il centrale della Copra Elior – vedere di fronte a me uno dei miei miti. Seguo Buffon dall’adolescenza e affermare di averlo conosciuto è una cosa di cui ancora non me ne capacito. I miei amici a Cuba ci crederanno solo quando mostrerò loro le foto. Quando ho raccontato tutto a mia madre non sapevo da che punto partire, avevo talmente tante cose da riportarle che non sapevo cosa dirle per prima. Sono rimasto sbalordito: la persona che avevo di fronte, Buffon, era informatissima sulla mia vita, conosceva ogni mio spostamento e trascorso sportivo. E’ stata veramente una serata da sogno”

Simon, prima di far rientro a Piacenza, ha avuto inoltre la possibilità di stringere la mano a un’altra delle colonne portanti della Juventus: Pavel Nedved che ha accompagnato il giocatore biancorosso in un tour guidato della zona riservata agli atleti della Juventus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.