Furto di cavi di rame nella stazione di Torino. Ritardi anche a Piacenza

E’ ripresa alle 12.30 la circolazione nel nodo di Torino. 60 treni regionali e 4 a media e lunga percorrenza hanno registrato ritardi tra 15 minuti e un’ora.

Più informazioni su

E’ ripresa alle 12.30 la circolazione ferroviaria nel nodo di Torino, rallentata dalle 6 di questa mattina per un furto di 1.650 metri di rame suddiviso su più di 30 cavi avvenuto nei pressi della stazione di Moncalieri. Trafugato anche un trasformatore degli apparati di riscaldamento degli scambi contenente anch’esso un importante quantitativo di rame.

Coinvolti i treni delle linee Torino – Genova, Torino – Savona, Torino – Piacenza, Torino – Cuneo – Ventimiglia, Torino – Bra – Alba, Torino – Chieri e Torino – Cavallermaggiore – Alba. 60 treni regionali e 4 a media e lunga percorrenza hanno registrato ritardi tra 15 minuti e un’ora.

Il danno economico deve essere ancora quantificato. A questo occorre aggiungere i disagi ai viaggiatori, oltre all’impegno di circa 6 di lavoro dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana  per il reintegro del materiale rubato e il ripristino del regolare funzionamento della linea.

La sottrazione dei cavi in rame non ha conseguenze sulla sicurezza della circolazione ferroviaria, provoca solo rallentamenti e conseguenti ritardi. La sua asportazione, infatti, provoca l’attivazione immediata dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie di gestione del traffico ferroviario.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.