I vertici di Anga Piacenza al convegno quadri dei Giovani Agricoltori

Da Piacenza sono in partenza il Presidente, Luca Segalini con il Vicepresidente Gabriele Dieci e Paolo Bosi. "Il Convegno Quadri – spiega Segalini – quest’anno è incentrato sul tema strategico della formazione e costituisce un importante appuntamento per proseguire nel progetto formativo dei giovani dirigenti"

Più informazioni su

I vertici della sezione piacentina di Anga, l’Associazione che raggruppa i giovani di Confagricoltura, sono in partenza alla volta di Napoli per il XV Convegno Quadri Dirigenti e il Forum dei Giovani agricoltori che si terranno nella città partenopea dal 31 gennaio al 2 febbraio 2013. I lavori del Convegno Quadri inizieranno giovedì nel primo pomeriggio per terminare venerdì sera, mentre sabato sarà dedicato alla seconda edizione del Forum dei giovani agricoltori. Saranno presenti i Quadri dirigenti di Anga provenienti da tutto il territorio nazionale.

Da Piacenza sono in partenza il Presidente, Luca Segalini con il Vicepresidente Gabriele Dieci e Paolo Bosi. “Il Convegno Quadri – spiega Segalini – quest’anno è incentrato sul tema strategico della formazione e costituisce un importante appuntamento per proseguire nel progetto formativo dei giovani dirigenti della nostra Associazione che il Comitato di Presidenza sta promuovendo e portando avanti con ferma convinzione”. I gruppi di lavoro, che saranno quattro, affronteranno le seguenti tematiche: reti di impresa; istruzione e formazione; ricambio generazionale; agricoltura digitale. “Stiamo affrontando anni in cui la marginalità, in ogni ambito dell’imprenditoria agricola, si è assottigliata a tal punto da non permettere più una gestione dell’impresa sommaria e poco approfondita”.

“Noi giovani imprenditori agricoli – prosegue Segalini – ne siamo ben consapevoli, non a caso, sono proprio le aziende condotte da giovani che hanno maggiormente investito nell’innovazione gestionale divenendo, rispetto alle altre, più redditizie, sostenibili, controllabili e moderne. L’obbiettivo del gruppo di lavoro a cui parteciperà la nostra delegazione è quello delle reti d’impresa perché saper applicare questi concetti all’imprenditoria agricola è una delle sfide strategiche”. I dirigenti Anga lavoreranno in team, condividendo tempi e idee”.

“Non si tratterà di lezioni accademiche, ma dovremo divenire parte attiva del percorso formativo che ci vede protagonisti. Tanto per essere chiari – conclude Segalini – ci aspettano tre giorni intensi e impegnativi, ma partecipiamo entusiasti perché è lo slancio verso il nuovo e la curiosità di approfondire che stanno alla base della nostra associazione. Non a caso, nei giorni scorsi, abbiamo ha proprio voluto organizzare un incontro anche l’Assessore Provinciale all’Agricoltura Filippo Pozzi, in un appuntamento ormai fisso nel calendario dei reciproci impegni, per fare il punto della situazione delle misure di sostegno a disposizione dei giovani agricoltori e delineare i prossimi obiettivi a livello locale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.