Quantcast

Mattone, crollano i prezzi in città Meno 5,7% nel 2012

L’analisi realizzata dall’Ufficio Studi Tecnocasa, che da anni monitora il mercato immobiliare italiano. In leggero calo le quotazioni dell’area centrale della città. Resta ampia infatti la forbice tra disponibilità di spesa e prezzi richiesti dai proprietari. I prezzi zona per zona

Più informazioni su

Nel primo semestre del 2012 a Piacenza i valori delle abitazioni hanno segnalato una diminuzione del 5,7% rispetto al semestre precedente. In leggero calo le quotazioni dell’area centrale della città. L’aumento dei tassi sui mutui comporta rate più alte e quindi una minore disponibilità economica da parte dei potenziali acquirenti: resta ampia infatti la forbice tra disponibilità di spesa e prezzi richiesti dai proprietari. E’ quanto emerge dall’analisi realizzata dall’Ufficio Studi Tecnocasa, che da anni monitora il mercato immobiliare italiano

Nei primi sei mesi del 2012 si è registrata una lieve contrazione delle richieste di bilocali; ad acquistare sono in prevalenza famiglie che ricercano trilocali e quattro locali. Spesso si tratta di permute, la scelta ricade più frequentemente su soluzioni di qualità, situate in contesti pregevoli, dotate di ascensore, riscaldamento autonomo, doppi servizi oppure della possibilità di realizzarli.

I tempi medi di vendita si attestano su 6 mesi circa, anche se soluzioni a prezzo di mercato si vendono anche in 3-4 mesi. Aumenta il numero di richieste di appartamenti in affitto a causa delle attuali difficoltà ad acquistare: soluzioni in locazione sono ricercate da single, coppie, famiglie ed in parte minore da studenti universitari. Da segnalare qualche piccola preoccupazione iniziale da parte degli acquirenti con l’introduzione dell’Imu, una migliore informazione ha però fugato le iniziali perplessità ed il nuovo regime di tassazione attualmente non è di ostacolo al mercato immobiliare.

Il Centro storico è richiesto prevalentemente da persone dal reddito medio alto, qui infatti è possibile acquistare soluzioni storiche in buono stato di conservazione a circa 3500 euro al mq. Prestigiose le tipologie che si trovano in piazza Cavalli, dove si possono toccare punte di 4200 euro al mq per l’acquisto di soluzioni ristrutturate. Le aree più prestigiose del Centro storico sono quelle che si sviluppano intorno a piazza Cavalli e corso Vittorio Emanuele. Da segnalare che in zona piazza Borgo sono in corso i lavori per la riqualificazione di alcuni palazzi antichi. Quotazioni più contenute si registrano in zona Stadio, quartiere sempre molto richiesto perché verde e caratterizzato da palazzine degli anni ’70.

L’usato si acquista con una spesa di 1500-1800 euro al mq, mentre appartamenti e ville bifamiliari di nuova costruzione hanno un valore di 2900 euro al mq. Numerose le richieste anche in zona Infrangibile, quartiere verde della città dove è possibile acquistare soluzioni di nuova costruzione a circa 2500 euro al mq. Sempre molto apprezzata l’area tra piazzale Velleia e quartiere Farnesiana, dove nella prima parte del 2012 si è registrato un buon numero di compravendite da parte di famiglie in cerca della prima casa. Il trilocale dal valore compreso tra 90 e 130 mila euro è la tipologia più richiesta, la domanda si concentra in particolare su soluzioni posizionate in zone tranquille, in strade poco trafficate ed in piccoli contesti condominali. La zona di piazzale Velleia piace perché vicina al Centro e non distante dalla Stazione ferroviaria, i prezzi dell’usato sono compresi tra 1000 e 1500 euro al mq.

Zona Farnesiana Baia del Re a partire dal 2004 ha visto un importante sviluppo residenziale dovuto alla riqualificazione di un’area industriale dismessa. Il quartiere è sorto negli anni ’60 ma negli ultimi anni sono state realizzate centinaia di nuove abitazioni e villette: il nuovo si vende a partire da 1800 euro al mq fino ad arrivare a 2900 euro al mq per soluzioni in classe energetica A. Il settore periferico compreso tra San Lazzaro e via Farnesiana costituisce un quartiere sviluppatosi negli anni ’80 ed è caratterizzato da edilizia convenzionata ormai riscattata. Si tratta di un’area ben servita da scuole, centri commerciali, centri sportivi e ricca di verde pubblico. Qui un appartamento in buone condizioni si acquista con una spesa di 1200-1300 euro al mq, esiste inoltre una buona offerta di villette a schiera e case indipendenti.

Sono in calo i prezzi nell’area periferica di Buffalora, Clinica Piacenza e via Veneto, mentre c’è stabilità in zona Quartiere 2000 ed in zona Besurica. Si tratta di un’area esclusiva della città, richiesta da persone dal reddito medio-alto e per questo, negli ultimi anni, non aveva subito particolari flessioni dei prezzi. In questa prima parte del 2012 si sono registrati i primi importanti cali delle quotazioni: i proprietari intenzionati a vendere devono rivedere al ribasso le pretese iniziali, soprattutto per quanto riguarda le tipologie economiche e medie. In quest’area periferica della città ad acquistare sono in prevalenza famiglie anche se negli ultimi mesi a muoversi sul mercato sono stati solo coloro che già possedevano un’abitazione da vendere per poi acquistare una soluzione migliorativa. La scelta ricade di solito su tagli ampi, trilocali e quattro locali dalla metratura compresa tra 110 e 160 mq e con doppi servizi. Sempre molto richiesti i piani alti e gli attici. Gli acquisti per investimento sono pochi, in genere si tratta di risparmiatori con un capitale compreso tra 60 e 100 mila euro per l’acquisto di un bilocale da 60 mq circa, a volte già locato. Il canone mensile di un bilocale è compreso tra 400 e 500 euro. Stabili i tempi medi di vendita che si attestano su sette mesi.

Prestigioso il mercato residenziale in zona Besurica, prima periferia della città, dove ci sono ville singole costruite a partire dagli anni ’80. Numerose richieste si registrano anche per il quartiere Infrangibile, verde e ben servito, con appartamenti inseriti in piccoli contesti condominiali e soluzioni bifamiliari e quadrifamiliari costruiti a partire dalla seconda metà degli anni ’70. Il prezzo dell’usato si attesta tra 1600 e 1700 euro al mq. Nell’area sud-ovest della città si trovano i quartieri
di Clinica Piacenza, Quartiere 2000, Besurica, via Veneto e Buffalora. Sempre molto apprezzate Clinica Piacenza e zona Belvedere, caratterizzate da soluzioni signorili realizzate negli anni ’70. In zona Clinica Piacenza acquistare un appartamento signorile usato costa circa 1800 euro al mq mentre in zona Belvedere per la stessa tipologia si spendono 1500 euro al mq. A Belvedere è in fase di completamento una nuova palazzina in classe energetica B la cui valutazione è di 2800- 2900 euro al mq.

L’area di via Veneto è divisa in due zone: nella prima parte, in direzione Barriera Genova al confine con il Centro storico della città, ci sono soluzioni signorili in condomini degli anni ’70 valutate 2500 euro al mq, mentre nella parte finale di via Veneto si trova un’area meno prestigiosa caratterizzata da contesti realizzati tra la fine degli anni ’60 ed i primi anni ’70, con appartamenti dalle metrature più ridotte. Nella zona di Clinica Piacenza ci sono case singole costruite a cavallo tra gli anni ’50 e ’60 i cui prezzi oscillano tra 700 mila euro ed un milione di euro. Signorile anche l’area di Besurica, dove ci sono appartamenti quadrifamiliari a prezzi compresi tra 170 e 250 mila euro e villette a schiera con prezzi vicini a 300 mila euro. L’area della Buffalora, nei pressi di via Veneto e del Quartiere 2000, è composta da soluzioni medio- economiche costruite tra gli anni ’60 e ’70. I tagli sono compresi tra 80 e 100 mq ed i prezzi dell’usato oscillano tra 850 e 1150 euro al mq.

I prezzi zona per zona

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.