Neve e gelo mettono in ginocchio i comuni: “Servono fondi” foto

Alcuni comuni del piacentino in difficolà finanziaria per la gestione delle emergenze maltempo. In queste ore neve in collina e, con meno intensità, anche in città.

“Mancano i soldi per affrontare le emergenze maltempo, ci servono delle risorse”. Questo è il grido d’allarme dei comuni del nostro territorio, che tramite il portavoce Antonio Mazzocchi, sindaco di Farini, hanno chiesto stamattina in provincia di inoltrare alla Regione la richiesta di fondi per le emergenze neve e gelo.

“In queste ore – conferma lo stesso Mazzocchi – per le zone più difficili da raggiungere, la situazione non è semplice, si è formato molto ghiaccio e continua a nevicare copiosamente, ma la nostra paura è che manca ancora molto alla fine dell’inverno; i fondi messi a bilancio potrebbero non bastare per il sale e la pulitura delle strade, speriamo in un aiuto da parte della Regione e della Protezione civile”.

LA SITUAZIONE NEL PIACENTINO – Nella tarda nottata di ieri e nelle primissime ore del mattino è tornata la neve nella nostra provincia. Nella zona collinare del piacentino la pioggia ha cominciato a trasformarsi in neve ieri sera nella tarda serata continuando a proseguire, in alcune zone con una certa intensità anche nella mattinata.


Come rende noto il Servizio infrastrutture stradali e viabilità della Provincia di Piacenza, alle ore 12.30 la neve aveva raggiunto i 5 centimetri in Valtrebbia e Valtidone da quota 500 metri; in Valnure e Valdarda, ancora nelle aree sopra i 500 metri, la neve ha raggiunto i 10 centimetri. In pianura invece le precipitazioni sono state scarse.
Dalla mattinata di oggi in città sono operativi i mezzi di Iren per lo spendimento del sale, pronti anche quelli per la pulizia delle strade nel caso la neve raggiunga gli 8 centimetri. GUARDA LE IMMAGINI DELLE WEBCAM DI ADYDA

Questa perturbazione, che interessa sia il nord Italia sia il centro fino al basso Lazio, secondo le previsioni, dovrebbe durare fino a questa notte portando altra neve sui rilievi e pioggia mista neve nelle zone di pianura della nostra provincia. Poi le precipitazioni si fermeranno e lascieranno il posto al sole nella giornata di domani e così dovrebbe essere almeno fino a giovedì.


LE PREVISIONI DELL’OSSERVATORIO ALBERONI

29 gennaio
Temperatura minima – 1 °C
Temperatura max        6 °C
Stato del cielo: nuvoloso mattino, irregolarmente nuvoloso pomeriggio e sera.
Precipitazioni: assenti.
Venti: deboli da W, deboli-moderati da NW.


30 gennaio

Temperatura minima 1 °C
Temperatura max      8 °C
Stato del cielo: nuvoloso.
Formazione di foschie dense e nebbie sera.
Precipitazioni: assenti.
Venti: deboli da W e a regime di calma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.