Pronta la riqualificazione di viale Dante. 500mila euro dalla Regione

Riqualificazione complessiva di viale Dante. E’ l’ambizioso progetto che la giunta comunale è intenzionata a portare avanti anche grazie a risorse regionali, nello specifico quelle previste all’interno dell’accordo quadro per la qualità dell’aria

Più informazioni su

Riqualificazione complessiva di viale Dante. E’ l’ambizioso progetto che la giunta comunale è intenzionata a portare avanti anche grazie a risorse regionali, nello specifico quelle previste all’interno dell’accordo quadro per la qualità dell’aria. La Regione, se il progetto verrà approvato, metterà a disposizione 500mila euro (sui 750mila totali), che saranno utilizzati per il tratto compreso tra via Damiani e via Conciliazione.

“I lavori – spiega il vicesindaco Cacciatore – hanno lo scopo di migliorare la ciclabilità della strada con l’eliminazione del cordolo centrale, l’ampliamento e la messa in sicurezza dell’attuale marciapiedi sul cui prolungamento verrà ricavata la pista ciclabile, insieme alla riqualificazione di tutto l’asse viario con soglie di accesso su tutte le vie che si immettono sulla strada, e dei giardinetti agli angoli con via Damiani e via Nasolini. I parcheggi resteranno quelli attuali”. I lavori potrebbero già partire entro la fine dell’anno.


MERCATO ORTOFRUTTICOLO
– Nella corso della riunione di giunta si è parlato anche del trasferimento in periferia del mercato ortofrutticolo di via Colombo, vista la scadenza, la prossima primavera, della concessione della proroga concessa agli operatori: “Già eravamo in proroga – spiega il sindaco Dosi – e si tratta di una struttura che non poteva più essere ritenuta idonea. Abbiamo individuato due siti alternativi che in questi giorni sono oggetto di trattativa; a breve, entro il mese di aprile verrà definito l’accordo e formalizzato il trasferimento”. 

Progetti con i quali Dosi risponde alle accuse di “immobilità” arrivate anche dalla stessa maggioranza: “Un consigliere comunale dovrebbe percepire come il lavoro preparatorio per arrivare al raggiungimento di un obiettivo è fatto di molto tempo, necessario per far quadrare conti e condizioni, oggi molto difficili da raggiungere”. Approvata anche la delibera tariffe per il bilancio 2013: le uniche variazioni sono dovute agli adeguamenti per l’indice Istat.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.