Quantcast

Atletica Piacenza: ad Ancona quattro atleti a caccia di una medaglia

Nel prossimo week-end, al Banca Marche Palas di Ancona ai Campionati Nazionali Indoor Allievi e Junior, saranno quattro i tesserati dell’Atletica Piacenza a prendere parte alle gare: Camilla Papa, Francesco Azzoni, Lorenzo Dallavalle e Costanza Adamo

Più informazioni su

Nel corso di questo fine settimana, andranno in scena al Banca Marche Palas di Ancona i Campionati Nazionali Indoor Allievi e Junior. Saranno quattro i tesserati dell’Atletica Piacenza a prendere parte a questi campionati: Camilla Papa per la categoria Allieve e Francesco Azzoni, Lorenzo Dallavalle e Costanza Adamo per la categoria Juniores m/f.

Causa alcune defezioni dell’ultimo momento saranno costretti a saltare questo importante appuntamento, nonostante avessero conseguito il minimo di partecipazione ai suddetti campionati, Stefano Braga (campione Italiano in carica nel salto in lungo), Filippo Cravedi (campione Italiano in carica del salto triplo) e Andrea Stauder (al primo anno di categoria, quinto nella passata stagione al Criterium Nazionale cadetti nel salto con l’asta). Di seguito la presentazione dei nostri portacolori.

Camilla Papa, iscritta sia sui 60 con ostacoli che sui 60 piani, si presenta ai blocchi di partenza, rispettivamente con il terzo ed il secondo tempo di iscrizione, compresa dunque nel gruppo delle favorite alla medaglia d’oro, tutte raccolte in un “fazzoletto” di centesimi. Camilla calca la pista di atletica fin dalla categoria Ragazze, e sin da piccola dimostra ottime doti da sprinter e da ostacolista; “causa” lavoro dei genitori, Camilla si trasferisce in Inghilterra per un anno e mezzo. Ma lontano dall’Italia Camilla non dimentica l’amore per l’atletica e continua a coltivare la sua passione nel college frequentato in terra straniera. Al ritorno in Italia all’età di 14 anni, e sotto la guida del tecnico Giovanni Baldini si aggiudica subito una prestigiosa vittoria al promo indoor 2011 (la più importante rassegna indoor della categoria Cadetti) nei 60 metri piani, e nel corso della stessa stagione si aggiudica anche la quinta posizione nei 300 Hs ai Campionati Italiani Outdoor. L’anno successivo, quello della consacrazione (il 2012) al primo anno nella categoria Allieve si guadagna il terzo gradino del podio ai Campionati Italiani Indoor nei 60 metri ad ostacoli facendo segnare il record regionale nella specialità (ritoccato già in più occasioni quest’anno). Camilla infine, riesce nel suo vero capolavoro, a conquistare il titolo Italiano dei 100 hs. ai Campionati Nazionali di categoria andati in scena a Firenze il settembre scorso.

Lorenzo Dallavalle (seguito dai tecnici Giovanni Baldini ed Ennio Buttò) dopo oltre un anno di assenza a causa di un brutto infortunio, torna a saltare sulla pedana del salto triplo alla ricerca di un titolo Italiano che gli manca dal 2010. Già nel 2009, allora Cadetto, Lorenzo si laurea campione regionale nel pentathlon e conquista, nelle stessa specialità (che prevede 100Hs, salto in lungo, salto in alto, lancio del giavellotto e 1000 metri), la quinta posizione ai campionati Italiani. Il 2010, ancora appartenente alla categoria Cadetti, è l’anno migliore per l’atleta biancorosso che si aggiudica il promo indoor nel salto in lungo, conquista il titolo Italiano sempre nel salto in lungo e sigla il record Italiano, di categoria, nel pentathlon. L’anno successivo, prima del brutto infortunio, partecipa ai campionati Italiani di Octathlon (prove multiple che prevedono la disputa di otto specialità differenti) posizionandosi in ottava posizione, ed ottiene misure rilevanti nel salto triplo per poi incappare in tre sfortunati nulli ai campionati Italiani. Ora, si approccia a questi campionati italiani con cautela, sapendo che il proprio stato di forma è tutto da scoprire, ma consapevole di aver segnato la terza prestazione dell’anno nell’unica gara disputata tre settimane fa, e dunque con forti ambizioni da medaglia.

Francesco Azzoni (tecnico Ennio Buttò) miglior astista piacentino degli ultimi anni, da “sempre” nell’Atletica Piacenza inizia la sua avventura praticando le prove multiple e a 13 anni stabilisce il primato sociale nel tetrathlon. Passato al salto con l’asta si mette subito in evidenza saltando 3.50 metri nella categoria cadetti dove al criterium Nazionale 2009 conquista la quinta piazza. Fermo nel 2010, per un grave infortunio, nell’inverno del 2011 riprende la preparazione e a fine anno si migliora saltando mt 3.80. Il 2012 è l’anno della riscossa, già nei risultati indoor i primi segnali di miglioramento di 40 cm sopra il suo personale che diventano 60 a fine anno con la misura di mt 4.40 che gli consente di aggiudicarsi il terzo posto ai campionati regionali assoluti outdoor e l’ottava posizione ai campionati italiani Junior. A questa manifestazione Francesco è iscritto con la settima misura tra tutti partecipanti alla gara, distante “solo” trenta centimentri da una non impossibile medaglia.

Costanza Adamo invece conquista all’ultima occasione possibile il pass per la partecipazione a questi campionati Italiani. Sabato scorso sul rettilineo coperto di Bergamo, Costanza, allenata da Giovanni Baldini, ha dimostrato nervi saldi ed una grande tenacia alla ricerca del risultato utile per godersi anche lei questa due giorni di gara ad Ancona, siglando in finale un ottimo 9”56 che gli ha dunque fatto guadagnare una corsia a questi importanti campionati, nonché la possibilità di confrontarsi con le migliori specialiste a livello nazionale con speranze di migliorarsi nuovamente.

Sempre sul podio ai campionati regionali dal 2009 ad oggi, Costanza partecipa nel 2010 ai campionati Italiani a Cles vincendo la finale B nei 300 metri ad ostacoli, e nel 2012 ottiene il minimo di partecipazione ai campionato italiani outdoor nei 100 con ostacoli ed è brillante medaglia d’argento agli stessi campionati Italiani come prima componente della staffetta 4×100 metri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.