Basket D – Spettacolo Selta, arriva la seconda vittoria stagionale

E sono due. Il Selta Piacenza Basket Club vince e convince, e non è solo la classica frase ad effetto. A farne le spese è stata la formazione dell’Aquila Luzzara, arrivata al Pala Peep con 18 punti in più in classifica, e tornata a casa con 23 lunghezze in meno dai biancorossi a fine gara

Più informazioni su

E sono due. Il Selta Piacenza Basket Club vince e convince, e non è solo la classica frase ad effetto. A farne le spese è stata la formazione dell’Aquila Luzzara, arrivata al Pala Peep con 18 punti in più in classifica, e tornata a casa con 23 lunghezze in meno dai biancorossi a fine gara. Si perché questa volta la “ciurma” del Mambro è stata impeccabile. Bella ed efficace fin dalla palla a due, ha saputo sia esaltare il pubblico con giocate rapide e spettacolari sia demoralizzare gli avversari ogni volta che hanno provato a rifarsi sotto. Perché, come recita un vecchio adagio, l’attacco porta il pubblico, ma è la difesa che ti permette di vincere le partite.

E’ stato un successo “corale”, dove ognuno ha messo in campo il proprio talento: Sambugaro ha “mitragliato” dalla linea dei tre punti, Pirolo ha monopolizzato l’area piccola, Pene è stato, come si dice, “tanta roba”. Poi ancora Centenari (autore di alcuni canestri “funambolici”), Antozzi, Stecconi e i due play Manstretta e Bosini. Tutti si sono spesi per la causa, nessuno escluso. E questa è la nota più significativa della serata: si perde e si vince tutti insieme. Questo vuol dire essere … squadra!


IL TABELLINO

SELTA PIACENZA BASKET CLUB – US AQUILA: 73-50 (25-16- 41-29- 54-36)

Piacenza: Manstretta 4, Sambugaro 14, Antozzi 9, Centenari 12, Pirolo 14, Stecconi 1, Bosini 5, Pene 14, Domaneschi, Guglielmetti. All.Mambretti

Luzzara: Teodori 12, Maione 6, Sassi 7, Acosta Gonzales 7, Salati 4, Magnanini 3, Corradini 2, Berni 4, Manzali, Vezzani. All. Iori

Arbitri: D’Ercoli- Regazzi


LA PARTITA

Non passa nemmeno sessanta secondi e Piacenza è già avanti 8-0, uno spettacolo per tutti i presenti. L’intensità è quella giusta, passano i minuti ma i biancorossi rimangono saldamente al comando, mettendo in luce un gioco senza sbavature e concreto in ogni angolo del campo, dalla difesa all’attacco (ispirato!) (17-7). Tutta la squadra gira a meraviglia, nonostante gi avversari prendano confidenza col campo con l’avvicinarsi del termine del I parziale (25-16)

Grazie ad un Pene in grande spolvero, il Selta inizia il nuovo quarto macinando altri punti (33-22), ottimamente supportato dal duo letale Pirolo-Sambugaro. Luzzara prova il recupero, ma Manstretta e Co. sono bravi a rispondere colpo su colpo fino alla sirena che manda tutti negli spogliatoi, sulla gran tripla di “mano fatata” Sambugaro (41-29).

Rientro in campo a 200 all’ora per i padroni di casa, ancora lanciati dalle giocate di Paolo Pirolo e Capitan Manstretta (45-33). I biancoverdi dell’Aquila fanno fatica a seguire le accelerazioni piacentine, i contropiedi la fanno da padrone e pure dall’arco le percentuali rimangono alte, con la conseguenza che anche il III parziale si chiude con Piacenza al timone (54-36).

Strepitoso Piacenza Basket Club anche negli ultimi 10 minuti, piovono bombe e si vedono giocate di livello, tanto che Luzzara pare completamente smarrita, ubriacata dalla circolazione di palla del Selta (65-44). Da applausi il gioco a due Stecconi-Pirolo: l’uno passa l’altro segna, mandando in visibilio i tantissimi tifosi (69-46). E il pubblico esplode sul coast to coast di bomber Bosini fra 4 avversari con tanto di assist “no look” a Pene. Altra perla che rimarrà nella storia della stagione! Il risultato finale consegna a Piacenza la seconda vittoria annuale, adesso può iniziare la festa. (73-50).

Cosi coach Ale Mambretti a fine match: “E’ stata una partita assolutamente strepitosa, giocata bene in attacco e difesa. La buona partenza ci ha aiutato tanto, da li ci è riuscito tutto, grazie a percentuali al tiro davvero alte e ad una fase difensiva cha ha saputo contenere bene le incursioni avversari. I ragazzi hanno messo in campo un’ottima prestazione frutto di allenamenti intensi, la vittoria di stasera è un premio soprattutto per loro. Avere in campo Sambugaro ci ha aiutato perché lui ispira tranquillità, e permette a tutti gli altri di tirare fuori il loro talento; non è solo una questione di punti, un giocatore importante migliora il gioco del collettivo. Adesso dobbiamo continuare cosi, cominciando già dalla prossima settimana, quando a Piacenza arriveranno i diretti avversari dello Sciotaim”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.