Callori (Pdl): “Difendere e potenziare le eccellenze mediche del territorio”

abio Callori, al termine della visita all’ospedale di Villanova effettuata insieme al sindaco del comune valdardese Romano Freddi e al primario della struttura Humberto Cerel Bazo, assicura il suo impegno per la difesa e il potenziamento della struttura

Più informazioni su

«Sul territorio ci sono alcune strutture mediche di eccellenze che con investimenti contenuti potrebbero sviluppare e implementare i servizi che già oggi offrono alla cittadinanza». Fabio Callori, al termine della visita all’ospedale di Villanova effettuata insieme al sindaco del comune valdardese Romano Freddi e al primario della struttura Humberto Cerel Bazo, assicura il suo impegno per la difesa e il potenziamento della struttura, che, come l’ospedale di Bobbio, offre un prezioso servizio per i cittadini dei comuni di montagna.

Nonostante l’ospedale di Villanova – la cui realizzazione si deve alla volontà di Giuseppe Verdi di realizzare un ricovero per i meno abbienti – sia una delle uniche due strutture che in Emilia Romagna sono in grado di offrire risposte alla mielolesione, grazie all’eccellenza dell’unità spinale e di medicina riabilitativa intensiva, dei sette medici che dovrebbe avere in dotazione la struttura con 37 posti letto oggi se ne contano solo quattro. Per questo, Callori, candidato al Senato nelle liste del Pdl, ha assicurato il suo impegno affinché «strutture come questa non vengano chiuse, ma, anzi, potenziate, magari puntando sullo sviluppo tecnologico e, quindi, sulla realizzazione di un centro di biomedica riabilitativa».

Operazioni come quella ipotizzata dal primo cittadino di Caorso devono però essere ricondotte a un discorso più ampio, che chiama in causa anche il decreto Balduzzi, che, secondo Callori, «deve essere rivisto in più parti a tutela dei pazienti e dei medici e che, per rispondere meglio alle esigenze dell’utenza, dovrà per forza passare da un più ampio percorso di condivisione».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.