Quantcast

Da Harrogate a Piacenza ospiti del Liceo Respighi

32 studenti e tre docenti, protagonisti di un programma di scambio internazionale giunto alla sesta edizione: “Un’esperienza davvero straordinaria, in una città che ci ha colpiti e favorevolmente sorpresi per l’accoglienza ricevuta da tutte le persone che abbiamo incontrato e per la bellezza del suo territorio”

Più informazioni su

“Un’esperienza davvero straordinaria, in una città che ci ha colpiti e favorevolmente sorpresi per l’accoglienza ricevuta da tutte le persone che abbiamo incontrato e per la bellezza del suo territorio”. Questo, in sintesi, il giudizio condiviso dalla gran parte degli studenti e delle studentesse  provenienti dalla Grammar School di Harrogate, in Inghilterra, e rimasti per due settimane a Piacenza, ospiti del liceo scientifico Respighi.

In tutto, nell’ultimo gruppo, 32 studenti e tre docenti, protagonisti di un programma di scambio internazionale giunto quest’anno alla sesta edizione. Da sottolineare, la continuità del rapporto fra le due scuole; tra le novità, nell’anno scolastico corrente, l’avanzamento tecnologico in entrambe le realtà, con l’introduzione dell’I-pad per alunni e docenti e la condivisione di pratiche didattiche d’avanguardia, specie nella trasmissione delle lingue straniere. La Harrogate Grammar School è una scuola statale di eccellenza in cui viene insegnata la lingua italiana: lo scorso mese di ottobre, 34 studenti delle classi terze e quarte del liceo scientifico hanno trascorso una settimana nella cittadina dello Yorkshire in cui si trova la scuola partner, partecipando alla vita scolastica e visitando numerosi luoghi di interesse storico e culturale come la città di York. Un gruppo ristretto di studenti ha avuto poi la possibilità di prolungare lo scambio di una ulteriore settimana partecipando alle lezioni come regolari studenti iscritti alla Harrogate Grammar School.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.