Fondazione, il fisico Rossi entra in consiglio. Trespidi: “Soddisfazione” foto

Insieme a lui l'artista Giorgio Milani e Caterina Cornalba. Si completa così il nuovo consiglio generale della della Fondazione di Piacenza e Vigevano, chiamato fra pochi giorni ad eleggere il presidente che succederà a Giacomo Marazzi

Più informazioni su

Si completa il nuovo consiglio generale della della Fondazione di Piacenza e Vigevano, chiamato fra pochi giorni ad eleggere il presidente che succederà a Giacomo Marazzi. L’assemblea di via S. Eufemia ha valutato i curricula pervenuti per la cooptazione degli ultimi tre componenti mancanti: sono stati designati il fisico piacentino Lucio Rossi, l’artista Giorgio Milani e da Vigevano Caterina Cornalba, dirigente scolastica. Nella prima parte della seduta si è ancora affrontato il tema dell’incompatibilità di Renato Zurla, tesi ancora una volta respinta. 

Lucio Rossi indicato dalla Provincia, la soddisfazione di Trespidi
Il presidente della Provincia Massimo Trespidi commenta con soddisfazione l’elezione all’interno del consiglio di amministrazione della Fondazione del noto fisico piacentino Lucio Rossi.  “Rossi – sottolinea Trespidi – è stato espresso dai due rappresentanti della Provincia in consiglio Carlo Ghisoni e Roberto Daturi su mia indicazione diretta. Quando gli ho proposto di far parte del consiglio ha subito accolto con entusiasmo la mia richiesta”.

“Si tratta di una personalità di grande prestigio scientifico e culturale con salde radici piacentine che si è messo a disposizione del territorio; la sua presenza in consiglio aprirà certamente nuove rispettive di conoscenza e amplierà i rapporti tra Piacenza e le istituzioni scientifiche”  “Sono particolarmente contento – conclude Trespidi – che il sostegno alla sua cooptazione sia giunto in maniera trasversale all’interno del consiglio: un buon auspicio per una scelta unitaria del prossimo presidente”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.