Quantcast

Giovanardi a Lugagnano: “Lo Stato sovvenzioni le scuole parificate” foto

Ospite dell’Istituto Sacra Famiglia. "In tutta Europa la scuola non statale parificata viene sovvenzionata dallo Stato e parificata a quella statale: noi dobbiamo dare alle famiglie libertà nella scelta dell’educazione che vogliono per i propri figli"

“In tutta Europa la scuola non statale parificata viene sovvenzionata dallo Stato e parificata a quella statale: noi dobbiamo dare alle famiglie libertà nella scelta dell’educazione che vogliono per i propri figli”. Il senatore Carlo Giovanardi, ospite ieri pomeriggio dell’Istituto Sacra Famiglia di Lugagnano, dove è stato invitato dal primo cittadino Jonathan Papamarenghi, in corsa per la Camera nelle liste del Pdl, rilancia il tema del finanziamento agli istituti privati, che, spiega, “oggi in rapporto alla scuola pubblica hanno accesso a solo un millesimo dei fondi stanziati”.

“Nella scuola non statale che ho frequentato io – ha raccontato l’esponente cattolico del Pdl – c’erano disciplina, rigore, studio: a me nella vita è servito moltissimo e mi sono accorto della differenza quando in seguito ho frequentato scuole pubbliche”. Dell’esperienza di studio dai Salesiani, ha poi aggiunto Giovanardi, “rivendico anche l’esperienza religiosa, che un genitore deve essere libero di poter assicurare ai propri figli”. “È ingiusto – ha osservato il senatore – che si debba pagare la retta per le scuole non statali, perché gli Italiani pagano le tasse e chi di loro desidera un percorso educativo che non passi per la scuola statale deve poterlo scegliere senza ulteriore esborso”.

“La possibilità che rimanga una scuola non statale cattolica che trasmetta alle future generazioni i valori della tradizione, ci consentirà di avere degli adulti con un retroterra e con delle solide basi che non possono certo costruirsi su Twitter o sulla rete”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.