Quantcast

L’appello al voto Pdl, Trespidi: “Rimonta compiuta” foto

Lo sostiene il coordinatore vicario del partito, Massimo Trespidi, insieme ai candidati piacentini Pdl al Parlamento nell’appello lanciato a tre giorni dall’apertura dei seggi.

Più informazioni su

«La rimonta e’ compiuta, e ogni voto può essere decisivo. Per questo i piacentini devono votare Pdl». Lo sostiene il coordinatore vicario del partito, Massimo Trespidi, insieme ai candidati piacentini Pdl al Parlamento nell’appello lanciato a tre giorni dall’apertura dei seggi.

«Tutti gli indicatori ci dicono che la partita e’ aperta: diminuisce il numero degli indecisi, e aumenta il consenso nei confronti del centrodestra. Vogliamo ridurre la pressione fiscale, tagliando la tassa più odiosa, quella che colpisce il bene frutto del lavoro: la casa. Il nostro programma prevede poi agevolazioni fiscali per chi assume, tutto questo nell’ottica di avere meno «Stato» e più società. Chiediamo ai piacentini un contributo per far si che la rimonta si concretizzi lunedì con il voto».

«A dispetto di quanto si poteva pensare, con l’approdo di Tommaso Foti in Fratelli d’Italia, noi fossimo nel marasma più totale. Non e’ così – aggiunge Werner Argellati – in realtà si e’ formato uno straordinario gruppo di lavoro, che potrà proseguire dopo questa torna elettorale. E’ poi cresciuto l’entusiasmo attorno a noi, alla faccia di chi pensava che il nostro fosse un partito finito».

«Siamo indignati per la denuncia di voto di scambio per la restituzione dell’Imu. Andrebbe denunciato chi ha infilato indebitamente le mani nelle tasche dei cittadini». «Il Pdl ha progetti e idee concreti su tutti i temi ne stanno a cuore ai cittadini: lavoro, sicurezza, economia – sottolinea Fabio Callori, candidato al Senato -. Agli elettori chiedo di valutare bene cosa ha fatto fino ad adesso Monti, e quello che si propone Grillo, in grado solo di soffiare sulla polemica. Quello per il Pl e’ il solo voto utile».

«Piacenza ha la possibilità di esprimere i propri rappresentanti in parlamento per il Pdl – aggiunge Jonathan Papamarenghi, candidato alla Camera – ed e’ bene ribadirlo, perché in queste settimane si e’ voluto spostare l’attenzione da un risultato a portata di mano».

«Votare il Pdl significa fare qualcosa di concreto per la famiglia e il sociale» sottolinea Stefania eleuteri candidata alla Camera. «Da sostenere anche il programma Pdl per la sanità – sottolinea Paolo Bergonzi, un altro candidato alla Camera – favorevole all’integrazione positiva tra pubblico e privato». «Torno adesso da diversi incontri in Valtidone – conclude Matteo Lunni, candidato alla Camera – e posso dire che cresce l’attenzione nei confronti della politica sana del Pdl».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.