M5S “Pertite e area ex Agip, maggiore coraggio nell’interesse del bene comune” 

Pertite e Area Ex Distributore Agip: chiediamo coraggio nell'interesse del bene comune - comunicato stampa M5S Piacenza 

Più informazioni su

Pertite e Area Ex Distributore Agip: chiediamo coraggio nell’interesse del bene comune – comunicato stampa M5S Piacenza 
 
 
La mozione in discussione oggi chiede di destinare l’area Pertite a parco pubblico urbano attraverso l’approvazione di una variante al PRG cambiandone l’attuale destinazione che ne consente l’edificazione.
Noi del M5S voteremo favorevolemente questa mozione per migliorare la qualità della vita e dell’aria a Piacenza e per rispettare la volontà espressa da 30.000 piacentini.
Allo stesso modo l’area dell’ex distributore AGIP a barriera Genova potrebbe purtroppo diventare, come il piano regolatore vigente cita, un’altra palazzina residenziale con una capacità insediativa molto alta.
Attualmente l’area ricade nei tessuti ad alta densità con un indice edificatorio elevato e che potrebbe essere anche maggiormente aumentato.
Come si capisce da tutto questo si sta ancora parlando di edificazione ai confini del centro storico, creando nuove abitazioni o uffici, aumentando sempre di più la circolazione veicolare e immettendo sul mercato, ormai saturo, ancora immobili.
Al riguardo, abbiamo presentato una mozione in discussione nell’ultimo consiglio comunale che chiedeva una variante al PRG per cambiare la destinazione dell’area, esattamente come potrebbe accadere per l’area Pertite se venisse votata favorevolmente la mozione presentata da Putzu e emendata da noi.
Le risposte dell’assessore Bisotti riguardo la nostra mozione non sono state esaustive anzi, riteniamo che abbia frainteso l’indirizzo della mozione quando parla di esproprio dell’area da parte del comune per poterla trasformare a parcheggio pubblico, cogliendo l’aspetto formale della proposta e non quello sostanziale.
Noi non abbiamo mai parlato di espropriare l’area ma di cambiarne la destinazione d’uso da tessuto ad alta densità, con destinazione residenziale e terziaria, ad area a servizio di interesse pubblico, come ad esempio un autosilos realizzato e gestito dai privati proprietari, alla luce di quanto prevede l’art. 41.03 delle norme del PRG vigente.
Teniamo in considerazione che in questa zona la densità edilizia è molto alta visto che vi sono abitazioni, uffici ed attività commerciali ed un intervento del genere sarebbe importante per alleggerire e migliorare la viabilità.
Formalmente questa destinazione d’uso (autosilo) non e’ presente nelle norme tecniche di attuazione, ma esistono casi simili quali gli ex cinema Apollo e Plaza dove sono state ricavate autorimesse private e quindi questo è possibile, forse anche senza variante urbanistica.
Allora perché non prendere coraggio e trasformare anche quest’area, situata  in posizione urbanisticamente strategica, a parcheggio mediante convenzione con i privati, con posti auto a rotazione e  box da vendere ad uso pubblico, per  togliere auto dalle strade, evitando un ulteriore palazzo e il conseguente aggravamento del carico urbanistico?
Sarebbe bastato che il consiglio comunale approfondisse e condividesse il senso  della nostra mozione, ma questo non e’ accaduto e ci siamo ritrovati il voto contrario della maggioranza, che ovviamente ha seguito le indicazioni dell’assessore, e di gran parte della minoranza.
 
Ancora una volta dobbiamo evidenziare la disattenzione della giunta e del consiglio comunale verso i bisogni dei cittadini e la qualità della vita a Piacenza.
Questa giunta e questo consiglio continuano a perdere l’occasione di fare politica vera a servizio del bene comune, e non nell’interesse di pochi, di fatto ci si nasconde dietro false promesse per far tacere le proteste e le legittime richieste dei cittadini.
 
I consiglieri comunali del M5S

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.