Quantcast

Papa Benedetto XVI si dimette dal pontificato: “PER IL BENE DELLA CHIESA”

Il Papa lascia il pontificato dal 28 febbraio. Lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto.

Più informazioni su

Il Papa lascia il pontificato dal 28 febbraio. Lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. (fonte Ansa)

Il Papa ha spiegato di sentire il peso dell’incarico di pontefice, di aver a lungo meditato su questa decisione e di averla presa per il bene della Chiesa. “Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’eta’ avanzata, non sono piu’ adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino”. Lo ha detto il Papa ai cardinali, nel corso dell’odierno Concistoro Ordinario. La ’ingravescentem aetatem’ cioe’ l’eta’ avanzata. Questo tra i motivi addotti da Benedetto XVI, per le sue dimissioni. La sua decisione, annunciata in latino davanti al collegio cardinalizio e alla Casa Pontificia riunite per un concistoro di canonizzazione, e’ stata accolta nel piu’ profondo silenzio e con smarrimento. Il papa ha indicato il 28 febbraio per il termine del pontificato e chiesto che si indica un conclave per l’elezione del successore.

“Carissimi Fratelli – ha detto il Papa ai cardinali che non si aspettavano un tale annuncio – vi ho convocati a questo Concistoro non solo per le tre canonizzazioni, ma anche per comunicarvi una decisione di grande importanza per la vita della Chiesa. Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’eta’ avanzata, non sono piu’ adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino”.

“Sono ben consapevole – ha aggiunto – che questo ministero, per la sua essenza spirituale, deve essere compiuto non solo con le opere e con le parole, ma non meno soffrendo e pregando.
Tuttavia, nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede, per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, e’ necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me e’ diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacita’ di amministrare bene il ministero a me affidato”

LE REAZIONI

’Un fulmine a ciel sereno’. Con queste parole il decano del collegio cardinalizio, cardinal Angelo Sodano ha commentato la decisione di Benedetto XVI di lasciare il pontificato. “Sono molto scosso da questa notizia inattesa”. Cosi’ il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha commentato la notizia dell’annuncio che il Santo Padre lascera’ il pontificato. 

’E’ una notizia di portata storica, ha precedenti solo in secoli fa, ed e’ storica due volte: e’ una decisione rarissima e secondo me, siccome questo Papa non prende decisioni per debolezza ed e’ un grande teologo, mi sembra un gesto di impostazione, di novita’ per il futuro’. Cosi’ Pier Luigi Bersani, a Radio Montecarlo, commenta l’annuncio di Benedetto XVI.

L’intervento di Massimo Polledri (Lega Nord)

«E’ una notizia che spiazza e che ci lascia attoniti e addolorati. Joseph Ratzinger è persona straordinaria che lo Spirito Santo ha voluto porre a capo della Chiesa in un periodo particolarmente difficile e delicato, in cui la crisi economica ha fatto emergere ed esaltare quella valoriale. Succedere ad un santo come Karol Wojtyla non era cosa semplice ma lui è riuscito a farsi amare, a far apprezzare la sua mitezza, il suo profilo discreto e i suoi insegnamenti profondi. Si è dedicato con tutto se stesso a diffondere il messaggio di Cristo che è messaggio d’amore e a noi non resta che proseguire sulla strada della giustizia e del bene comune, da lui tanto invocata. Per la Chiesa ha rappresentato un ancoraggio forte, ora ci auguriamo la sua presenza illuminata come teologo e come pastore». E’ il pensiero commosso di Massimo Polledri, esponente cattolico della Lega Nord, dopo aver appreso la notizia delle prossime dimissioni di Papa Benedetto XVI.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.