Piacenza protagonista in rosa alla Bit: “Tre chef donna” FOTO foto

Un modo per fare conoscere Piacenza e il nostro territorio, per prendere i turisti “per la gola”. Il giorno clou sarà il 15 febbraio, ma la presenza di Piacenza sarà comunque costante in tutti e 4 i giorni

Più informazioni su

“Piacenza provincia da favola” è il motto con cui Piacenza torna alla Bit, la Borsa internazionale del turismo. Un modo per fare conoscere Piacenza e il nostro territorio, per prendere i turisti “per la gola”. Un ambito, quello legato alle specialità culinarie e al territorio a cui la nostra provincia è saldamente legata. Il giorno clou è oggi  il 15 febbraio, ma la presenza di Piacenza sarà comunque costante in tutti e 4 i giorni.

Piacenza protagonista in rosa dello stand dell’Emilia Romagna, alla Bit, Borsa Internazionale del Turismo, di Milano. Alla nostra Provincia e’ stato infatti affidato l’evento enogastromico ospitato dallo stand della nostra Regione, con una degustazione preparata da tre chef piacentine: Isa Mazzocchi, Patrizia Dadomo e Emanuela Cattivelli.

Le portate, servite dai ragazzi dell’istituto alberghiero di Piacenza, prevedono salumi e formaggi tipici, torta di patate Deco, giardiniera e pane piacentino, torta di Vigolo, spongata e ciliegie di Villanova sciroppate, acqua minerale della Valtrebbia, vini piacentini.

Si passa poi alla degustazione vera e propria: Emanuela Cattivelli, dell’antica Trattoria da Cattivelli, propone una zuppa all’aglio bianco di Monticelli, con luccio perca mantecato, dolcetti di carnevale. Patrizia Dadomo dell’Antica Fiaschetteria propone ravioli ripieni di faraona con grana padana con zabaione di malvasia passita con sbriciolona. Isa Mazzocchi della Palta ha cucinato millefoglie di coppa e patate con maionese al gutturnio. Come dolce, latte in piedi con frutta secca.

Nella mattinata inaugurale di venerdì 15 febbraio sono state distribuite 750 cartine Michelin di Piacenza e altro materiale promozionale, di carattere enogastronomico di Piacenza, oltre a informazioni di carattere turistico. Alla degustazione parteciperanno oltre 200 persone. Segni questi di grande interesse nei confronti dell’offerta piacentina.

“La nostra presenza alla Bit e a Artigiano in Fiera è frutto di uno sforzo economico e organizzativo di livello – spiega il vicepresidente della Provincia, Maurizio Parma -: Provincia, Comune e Camera di Commercio insieme fanno squadra per promuovere al meglio il nostro territorio, grazie anche al prestigioso contributo delle nostre chef e dei ragazzi degli studenti dell’alberghiero. Questa è una delle tappe del percorso di avvicinamento all’importante appuntamento con Expo 2015”. 

A Piacenza sembra però mancare un tassello importante, dopo la fine di Piacenza Turismi, non si è più pensato a creare un ente, un’agenzia di promozione e soprattutto addetta all’incoming. “Nei giorni scorsi, durante l’assemblea di Unione Commercianti, alla presenza del presidente Sangalli, proprio la Confcommercio piacentina si è detta disponbile ad assumere questo ruolo – spiega sempre Parma – grazie ad Asshotel, nei prossimi giorni ci incontreremo per mettere a punto questo progetto. Sono i privati che devono mettersi in campo, non è più possibile pensare che questo compito venga lasciato solo all’ente pubblico”. Alla “missione” milanese erano presenti anche Domenico Toscani, rappresentante della Camera di Commercio, e Annamaria Carini, dirigente del settore Turismo del Comune di Piacenza. Preziosa anche la presenza della Strada dei Vini, capeggiata dal presidente Fabio Bernizzoni, che ha offerto i vini per le degustazioni. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.