Sit-in animalista. Attimi di tensione davanti al Circo Orfei FOTO E VIDEO foto

Il comunicato del M5s sulla risoluzione che vieta gli animali esotici nei circhi: "Piacenza non l’ha ancora adottata. Attendiamo quindi che la giunta presenti in consiglio comunale una proposta di delibera che modifichi il regolamento di polizia municipale, in caso contrario provvederemo a presentarla noi del M5s"

Più informazioni su

Attimi di grande tensione questo pomeriggio davanti al circo Orfei attendato a Piacenza. In corso Europa, infatti, si erano date appuntamento le associazioni animaliste piacentine: alle 14.30 (prima dell’inizio del primo spettacolo pomeridiano) una trentina di persone hanno voluto dire no agli animali nei circhi. “Al circo gli animali soffrono, no agli animali nei circhi”, “Deportati ed imprigionali a vita. Non mi diverto”, “Il circo è divertente? Non per gli animali” sono stati gli slogan.

Slogan recitati troppo vicino alla biglietteria del circo. I manifestanti, infatti, non hanno rispettato il luogo stabilito per la manifestazione e si sono avvicinati all’ingresso. Da qui, mentre alcuni si sono allontanati riposizionandosi dall’altro lato della strada (come da accordi presi con la questura) altri, in particolare alcuni aderenti all’associazione Arca di Noè, hanno iniziato uno scontro verbale prima con i circensi e poi con le forze dell’ordine. La Lav ha preso le distanze da questo modo di manifestare particolarmente animato.

“La manifestazione, se rimane civile, – ha detto il titolare del circo Tyler Martini – a noi non causa nessun tipo di problema. Mi preme sottolineare che, come è certificato all’USL e alla Guardia Forestale dello Stato, i nostri animali godono di ottima salute, sono trattati in maniera adeguata e vivono in spazi idonei. Chiunque voglia può venire a verderlo con i propri occhi”.

GUARDA I VIDEO A FONDO PAGINA

Risoluzione M5S: no ai circhi con animali esotici. Piacenza non l’ha ancora adottata.

 
Il Movimento 5 Stelle, attraverso il suo consigliere regionale, Andrea De Franceschi, nel marzo 2012, è riuscito a far approvare, nonostante l’astensione di PDL e Lega, una risoluzione per impedire il transito e la sosta ai circhi con animali esotici e a rischio estinzione sul territorio della nostra regione.
Un atto importante, che restituisce dignità agli animali. Secondo noi bisogna rispettare che nell’ambito dell’attività circense, le specie in via di estinzione o il cui modello gestionale non è compatibile con la detenzione, non vengano più detenute in una struttura mobile. E’ semplicemente barbaro. La nostra risoluzione ha impegnato la Giunta regionale e Assessore regionale competente ad attivarsi affinché tutte le competenti istituzioni comunali presenti sul territorio emiliano-romagnolo provvedano a dotarsi di appositi regolamenti e, soprattutto, facciano divieto alla sosta nel territorio regionale di circhi e mostre viaggianti con esemplari delle seguenti specie al seguito: primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni. In pratica, quasi tutti gli animali…
Non siamo contro l’attività circense, ma non può essere fatta a discapito degli animali.
Grazie al lavoro da noi effettuato, l’Emilia Romagna, diventa così la prima regione in Italia a limitare drasticamente l’attività dei circhi nell’esibire
animali esotici.
La risoluzione votata comunque non equivale ad un divieto vero e proprio, ma è solo una indicazione che ogni comune deve adottare.
Anche a Piacenza, dal quotidinao Libertà del 8 agosto 2012,  apprendiamo la volontà da parte dell’assessore competente Tarasconi di valutare le misure da
mettere in campo per continuare ad accogliere circhi senza animali esotici al seguito.
Visto che il nuovo regolamento di polizia municipale all’art. 14  “regole per l’utilizzo di animali”, vieta l’attendamento nel territorio comunale dei circhi con animali la cui detenzione sia stata giudicata palesemente incompatibile con strutture circensi e di spettacolo viaggiante  in seguito a valutazione della competente autorità sanitaria, noi consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle chiediamo se le autorità sanitarie abbiano valutato lo stato di salute degli animali esotici del circo oggi presente sul territorio comunale.
Chiediamo inoltre che venga adottata nel più breve tempo possibile la risoluzione presentata lo scorso anno in regione predisponendo una adeguata modifica del regolamento di polizia municipale.
Attendiamo quindi che la giunta presenti in consiglio comunale una proposta di delibera che modifichi il regolamento di polizia municipale, in caso contrario provvederemo a presentarla noi del M5S e ci attendiamo un ampio e condiviso voto a favore perchè non si verifichino mai più casi di sfruttamento o maltrattamento di animali esotici nel nostro comune.
 
I consiglieri comunali del M5S

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.