Terminata l’allerta neve. In città caduti 30 centimetri foto

E’ ormai terminata la fase di emergenza scattata dalla mattinata di lunedì per l’arrivo di "The Big Snow", la grande nevicata che ha imbiancare tutta L’Italia. La perturbazione in poche ore ha portato in città oltre 30 cm di neve

Più informazioni su

E’ ormai terminata la fase di emergenza scattata dalla mattinata di lunedì per l’arrivo di “The Big Snow”, la grande nevicata che ha imbiancare tutta L’Italia. La perturbazione in poche ore ha portato in città oltre 30 cm di neve. Le previsioni meteo dell’Osservatorio Alberoni prevedono temperature in calo nei prossimi giorni che raggiungeranno il picco di freddo giovedì.

L’IMPEGNO DI ANPAS, 100 VOLONTARI IN CAMPO – Facendo seguito alla comunicazione di allertamento pervenuta dai sistemi metereologici Anpas Piacenza ha attuato un sistema supplementare di gestione urgenze e assistenza sanitaria – tecnico logistica, implementando il livello di allarme presso le 14 sedi Operative al fine di far fronte all’emergenza metereologica.

“Il Team Direttivo – spiega una nota – ha risposto prontamente rimarcando il massimo impegno e disponendo equipaggi di primo intervento con ambulanze e mezzi fuoristrada opportunamente attrezzati per turni in pronta reperibilità nelle 14 sedi operative Mezzi supplementari sono stati messi a disposizione per supportare le regolari attività delle emergenze rispondenti al 118 e per coadiuvare il servizio trasporti che  ha inevitabilmente subito lievi rallentamenti causati dal nevischio presente sulle strade della Provincia”.

Equipaggi doppi di primo intervento per turni in pronta disponibilità sono stati previsti nelle sedi  operativi della P.A. Croce Bianca Piacenza, P.A. Carpaneto Soccorso, P.A. di Cortemaggiore, P.A. Ferriere, P.A. Monticelli, P.A. San Giorgio, P.A. S. Agata di Rivergaro, P.A. Val D’ Arda nelle 3 sedi di Fiorenzuola, Lugagnano e Vernasca, P.A. Valtrebbia di Travo e Val Nure di Ponte Dell’ Olio. Un veicolo fuoristrada con configurazione atta al soccorso non convenzionale è stato allestito in accordo con la Centrale Operativa 118 in modo da raggiungere anche le aree off limits o i luoghi di difficile accesso, collateralmente ad ambulanze 4×4 impiegate – qualora disponibili – nelle nostre vallate. Il tutto a composizione di una flotta di 25 mezzi coordinati da 75 volontari direttamente impiegati, per andare così a costituire un organico che, includendo anche il personale coinvolto nel “backstage” dell’emergenza e gli operatori di centrale, è arrivato a contare il centinaio di volontari.

“Di notevole rilievo dunque l’efficienza dell’impegno e l’efficacia di intervento del nostro Coordinamento che, attraverso la figura del Coordinatore Provinciale Paolo Rebecchi, ha imbastito questa mappa di monitoraggio e gestione dell’emergenza, lavorando in modo sincrono con tutte le 14 Associazioni nell’organizzazione di turni di personale in rotazione e invio di risorse. Ecco allora che ancora una volta la forza del Comitato Provinciale A.N.P.AS. quale motore di azioni di rete e di collaborazione si è dimostrata prorompente nella possibilità di vantare un corpo volontari opportunamente certificato che si pone dunque a garanzia di un servizio di qualità e di notevole capacità operativa a fronte di un costo nullo”.

“Lo straordinario servizio profuso – spiega il coordinamento provinciale – e il contributo alla cittadinanza trova infatti la sua chiave di volta proprio nell’ immediata disponibilità dei nuclei di volontari della Provincia, che non hanno esitato a gravarsi dell’impegno di servizi di pattugliamento viabilità, monitoraggio del territorio e assistenza sanitaria anche durante le ore notturne, benchè alla fine del turno non si aprisse altro se non la loro quotidiana giornata di lavoro. Il merito va dunque a tutti i membri delle Pubbliche Assistenze che, anche in questa occasione, hanno vestito i panni di attori di cittadinanza tenendo fede alla loro missione e hanno affrontato gli incarichi loro assegnati con professionalità e competenza abbracciando lo spirito di solidarietà, gratuità e associazionismo che da sempre caratterizza il nostro centenario movimento”.

LE PREVISIONI DELL’OSSERVATORIO ALBERONI PER I PROSSIMI GIORNI
Mercoledì 13 febbraio
Temperatura minima – 2 °C
Temperatura max         4 °C
Stato del cielo: nuvoloso mattino, sereno o poco nuvoloso pomeriggio e sera.
Precipitazioni: assenti.
Venti: deboli da E e a regime di calma.
 

Giovedì 14 febbraio
Temperatura minima – 3 °C
Temperatura max        5 °C
Stato del cielo: irregolarmente nuvoloso mattino, poco nuvoloso pomeriggio e sera.
Precipitazioni: assenti.
Venti: deboli da NW.


Leggi anche “Dilettanti, rinviati per maltempo i recuperi di Prima e Juniores


ZOBIA, RINVIATA A DOMENICA LA SECONDA SFILATA

Invia le tue foto di Piacenza sotto la neve, le pubblicheremo! inviale a redazione@piacenzasera.it 


GUARDA LA SITUAZIONE IN DIRETTA DALLE WEBCAM DI ADYDA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.