Quantcast

The Swingers Sextet al Milestone per i Venerdì del Jazz

Venerdì 1 marzo 2013, la rassegna “I venerdì del jazz” ospita al Milestone di via Emilia Parmense 27, la quarta jam session della stagione, alla quale sono invitati tutti i musicisti che vogliano esprimere il loro amore per il jazz suonando insieme gli standard e il blues.

Più informazioni su

Venerdì 1 marzo 2013, la rassegna “I venerdì del jazz” ospita al Milestone di via Emilia Parmense 27, la quarta jam session della stagione, alla quale sono invitati tutti i musicisti che vogliano esprimere il loro amore per il jazz suonando insieme gli standard e il blues. Ad aprire la serata saranno i The Swingers Sextet con Stefano Aimo alla tromba, Marco Zignani al saxofono baritono, Mauro Bonfanti al trombone, Stefano Scariot alla chitarra, Franz Valcanover al basso e Oberdan Galvani alla batteria. La jam session inizierà alle ore 22.30 (ingresso libero con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi), ma già dalle 20.30 sarà possibile accedere al locale (340.8529748 per prenotazione tavolo per cena).
 
L’esecuzione di un brano jazz è organizzata intorno ad episodi solistici di improvvisazione, con il supporto della linea del basso e degli strumenti armonici; la struttura del pezzo si presenta sempre come circolare, cioè si snoda secondo uno schema preciso: all’esposizione iniziale seguono, nell’ordine, il dialogo fra i vari strumenti, citazioni di brani e temi noti, un assolo che cresce fino ad un picco d’intensità, ripetizioni di frasi musicali, per poi concludere con una chiusura corale.
Ma questa è solo “l’impalcatura”, l’armatura interna grazie alla quale i musicisti possono dare libero sfogo a tutta la loro incredibile fantasia: l’artista che si cimenta in una jam session porterà con sé non solo un’ottima conoscenza del suo strumento e della musica, ma anche una profonda sensibilità e lo speciale desiderio di divertirsi e divertire. La jam session, dunque, è un momento di liberazione che svincola i partecipanti da condizionamenti di vario tipo: è un istante ricreativo che permette di liberare tensioni, poter suonare quel che realmente si desidera. Una istituzione fondamentalmente egalitaria, per un pubblico spesso composto da “addetti ai lavori”. Le jam sono anche delle vere e proprie sfide tra musicisti, che però portano spesso alla formazione di nuovi gruppi, grazie al casuale incontro di personalità artistiche tra loro differenti. 
Il gruppo di apertura, previsto per “rompere il ghiaccio” e per dare supporto agli strumentisti che vorranno partecipare, sono gli Swinger Sextet, che, grazie agli arrangiamenti di Stefano Scariot e Stefano Aimo, proporranno la loro interpretazione dello swing. I brani che presenteranno sono tratti dal loro ultimo progetto, “Around Dizzy”, focalizzato sulle composizioni del grande trombettista jazz scomparso vent’anni or sono.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.