Quantcast

Aggiornamento dei lavoratori, 138mila euro dalla Provincia

La Provincia di Piacenza, nel rispetto della legge 53/00 sull’aggiornamento e l’innalzamento delle competenze dei lavoratori, ha approvato tutte le richieste di attribuzione di assegni formativi (voucher) pervenute, per un totale di 138mila euro

La Provincia di Piacenza, nel rispetto della legge 53/00 sull’aggiornamento e l’innalzamento delle competenze dei lavoratori, ha approvato tutte le richieste di attribuzione di assegni formativi (voucher) pervenute, per un totale di 138mila euro. Ottantuno in tutto le richieste giunte all’ente di corso Garibaldi dai lavoratori: 46 sono donne (57%) e 35 sono uomini (43%) con un’età media di 38 anni.

Qualche dato sulla partecipazione. La cittadinanza prevalente dei voucheristi è italiana, con una percentuale pari all’81%, seguita da quella albanese (6%). Con la medesima percentuale, pari al 2%, risultano richiedenti con cittadinanza ecuadoriana, marocchina, macedone e rumena, e con l’1% da richiedenti con cittadinanza spagnola e ucraina. Le qualifiche più richieste sono nell’ordine: tecnico-commerciale marketing (25%), tecnico contabile (19%), tecnico nei sistemi domotici (15%), tecnico delle vendite (9%), operatore amministrativo-segretariale e progettista di prodotti multimediali (7%), animatore sociale (5%), acconciatore, disegnatore meccanico e tecnico amministrazione, finanza e controllo di gestione (4%), grafico multimediale e tecnico nella gestione e sviluppo delle risorse umane (1%).

“Il voucher – ha sottolineato l’assessore alle Politiche del Lavoro Andrea Paparo – è uno strumento di intervento e sostegno per lo sviluppo e l’aggiornamento continuo delle competenze professionali dei lavoratori. Per le imprese può invece rappresentare un valore aggiunto trasferibile sulle dinamiche di crescita e  produttività dell’azienda. L’attenzione è sempre volta al mercato del lavoro che sta attraversando grandi trasformazioni con ripercussioni importanti sul sistema economico e sociale: per questo motivo l’Amministrazione sta mettendo in campo tutte le risorse e gli strumenti finalizzati ad una maggior efficacia delle politiche attive affinché rivestano valore e centralità per le imprese e i lavoratori. La risposta al bando, nonostante non siano state esaurite tutte le risorse disponibili, è da considerarsi soddisfacente oltre che un’opportunità da promuovere anche in futuro”.

I corsi richiesti hanno una durata variabile, a seconda delle esigenze e dei bisogni formativi dei destinatari, comprese tra un minimo di 50 e un massimo di 99 ore.
Dell’istruttoria delle domande e dell’elenco dei voucher definitivi verrà data comunicazione ai soggetti proponenti mediante pubblicazione sul sito internet della formazione professionale http://formazione.provincia.pc.it/ alla sezione stralci. La pubblicazione sul sito vale a tutti gli effetti come notifica. Non sarà pertanto inviata alcuna comunicazione scritta relativa agli esiti della valutazione. Gli enti di formazione dovranno avviare i percorsi formativi entro 30 giorni dall’approvazione della graduatoria delle domande ammesse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.