Quantcast

Al Maudit “Blues is everywhere” con Marco Ray Mazzoli

Torna il blues di Marco “Ray” Mazzoli con un nuovo progetto, “Blues is everywhere” Lunedì 25 marzo alle 21 al Maudit di PIACENZA, dopo un lungo periodo dedicato allo studio di nuovi arrangiamenti pianistici, nuove composizioni e nuove atmosfere. 

Più informazioni su

Torna il blues di Marco “Ray” Mazzoli con un nuovo progetto, “Blues is everywhere” Lunedì 25 marzo alle 21 al Maudit di PIACENZA, dopo un lungo periodo dedicato allo studio di nuovi arrangiamenti pianistici, nuove composizioni e nuove atmosfere. L’uso ritmico delle note basse del pianoforte di Mazzoli si intreccerà con la raffinata batteria di Federico Delfini e il solido e sanguigno basso di Paolo Groppi. All’origine del progetto l’idea che il blues sia parte integrante della musica attuale, poiché è fortemente presente nel jazz, nello swing, nel rock e nella musica leggera ed è armai anche entrato a pieno titolo nella musica europea ed italiana. L’espressione americana “I’ve got the blues” si riferisce ad un certo stato d’animo di travaglio esistenziale, che si manifesta in espressività artistica, sia attraverso la creazione proprie composizioni musicali, che nell’interpretazione particolare di temi noti… E questo va oltre le semplici “blue notes”, ma si incarna in un’estetica musicale e in un modo di suonare presente in vari generi.

Marco “Ray” Mazzoli è un musicista blues e un professore di politica  economica all’Università di Genova. Con una delle sue precedenti formazioni, il gruppo bolognese “Biasablues” ha preso parte nel luglio 2003 alla trasmissione televisiva “Shownet”, su RaiNews24 e su RAI 3, oltre che a numerose rassegne e festival blues. Tra le sue collaborazioni, da ricordare quelle con Renata Rosi, Marco e Franco Limido, James Harman (il famoso bluesman bianco, che il pianoforte di Ray Mazzoli ha accompagnato in tutto il suo Italian tour 2010 insieme alla Family Style Blues Band) e  con Mattia Cigalini, la grande star del Jazz internazionale che ha partecipato come “special guest” a numerosi concerti di Ray Mazzoli e ai suoi due CD “Happy to play the blues” (2009, MAP, Milano) e “Live (and alive) blues” (2010, sempre con MAP, Milano). 

Il “Marco Ray Mazzoli Blues Trio” vede al basso Paolo Groppi, musicista sanguigno e istintivo, ha all’attivo una solida esperienza con i Roots Swing Project, e alla batteria Federico Delfini musicista molto apprezzato e dal tocco raffinato, che ha all’attivo una solida esperienza in vari generi musicali e varie band, tra cui la JC Cinel band. Altre informazioni sui siti web www.marcoraymazzoli.com e www.myspace.com/marcoraymazzoli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.