Quantcast

Al Palabanca Copra Elior cede a Modena in amichevole

L’amichevole Piacenza – Modena si conclude, dopo un’ora e venti minuti circa, a favore di Casa Modena. Modena con una battuta e un muro molto incisivi interpreta l’amichevole come una vera e propria partita, dall’altra parte Piacenza rimane sottotono per i primi 3 set

Più informazioni su

COPRA ELIOR PIACENZA – CASA MODENA 1- 3 (19-25; 17-25; 22-25; 25-22)
COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Corvetta, Papi 3, Fei 9, Simon 14, Zlatanov 12, Holt 8, Tencati 1, Maruotti 4, Vettori 4, De Cecco 1. NE: Latelli, Tavana. Allenatore Luca Monti, secondo allenatore Davide Delmati.

CASA MODENA: Mania (L), Donadio, Sala 1, Quesque 12, Celitans 17, Casadei 3, Vesely 8, Kovacevic 10, Baranowicz 6, Piscopo 3. NE: Deroo. Allenatore Angelo Lorenzetti, secondo allenatore Lorenzo Tubertini.

L’amichevole Piacenza – Modena si conclude, dopo un’ora e venti minuti circa, a favore di Casa Modena. Modena con una battuta e un muro molto incisivi interpreta l’amichevole come una vera e propria partita, dall’altra parte Piacenza rimane sottotono per i primi 3 set, molto probabilmente anche a causa della mole di lavoro in preparazione delle Finali di Challenge e dei numerosi impegni di Campionato e di Coppa CEV. Modena porta a casa 9 ace (4 di Baranowicz) e 9 muri (4 di Kovacevic), Piacenza “solo” 5 battute vincenti (4 Simon) e 6 muri (3 Simon). Celitans (17 punti) e Quesque (12) si dimostrano i capi saldi dei gialloblù, dall’altra parte della rete solo Simon (14 punti) e Zlanov (12) riescono a stare al passo di Casa Modena.

Primo set decisamente sotto le righe per i ragazzi di Luca Monti che subiscono la battuta pesante di Casa Modena e faticano a ingranare la marcia giusta per stare al passo di un sestetto sorretto da Celitans e Kovacevic. Il sestetto tradizionale di Piacenza arranca fin verso la fine del parziale (5-8, 9-16 ace di Celitans e 13-23) poi Piacenza inizia a spingere in battuta grazie a Holt e Fei recuperando 5 punti (da 14-23 al 19-24) che però non bastano ai biancorossi: la battuta sbagliata di Fei vale il 19-25 di chiusura.

Piacenza recupera un po’ di brio nel corso del secondo set ma rimane comunque sotto le aspettative: dal pareggio sul 2-2 Modena con Baranowicz e Kovacevic si porta avanti sul 3-5. Simon rincorre (5-6) ma gli ace di Celitans (10-14), Quesque (13-16) e Baranowicz (15-19)  staccano definitivamente i biancorossi: Holt (16-21) e Fei (17-22) tentano l’impossibile ma Quesque mette a terra il 17-25.

Nel terzo set Piacenza recupera vigore fin da principio: dopo un nuovo pareggio (2-2) Simon in battuta preme l’acceleratore incassando 3 ace consecutivi (da 6-4 a 8-4) e portando i suoi in vantaggio. Modena non cede e l’ace di Baranowicz avvicina i gialloblù ai piacentini (9-8) che però mantengono un vantaggio sicuro di due lunghezze fino al 17-15 (muro di Simon); poi l’out di Papi vale il pareggio (17-17) e Modena si rimbocca le maniche e con Quesque, Piscopo e Casadei che chiude il parziale sul 25-22.

Quarto e ultimo set in cui la Copra Elior dimostra unione e sicurezza portandosi subito in vantaggio dalle prime battute. Piscopo si affianca ai biancorossi sul 5-5 e Baranowicz tiene il colpo con l’ace del 6-8 ma questa volta i biancorossi non cedono anche grazie agli attacchi out di Vesely (11-10) e Celitans (18-15). Piacenza allunga ulteriormente con l’ace di Simon (19-15) e gli attacchi di Zlatanov (21-18). Nel finale Modena commette molti errori in battuta (23-20), avvantaggiando i piacentini che chiudono con Maruotti vincente in attacco sul 22-25.
 

Luca Monti (allenatore Copra Elior): “L’approccio alla partita non è stato dei migliori, ma probabilmente l’andamento e la conseguente chiusura della partita derivano dalla mole di lavoro fino a ora affrontati. Il risultato non mi spaventa, nella testa di ogni singolo giocatore è ben chiaro l’obiettivo principale delle Finali di Challenge”.
E.U.

Challenge, il Copra Elior si prepara alla “campagna di Russia” contro Ural Ufa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.