Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Coop Lab, parte un nuovo percorso per gli studenti della Cattolica

Il progetto vuole approfondire il concetto di mutualità tra i soci dando una risposta a domande quali: cosa vuol dire cooperare, partecipare, orientare le scelte? Qual è il ruolo del gruppo dei soci e come diviene protagonista dello sviluppo dell’impresa?

Più informazioni su

Con il “Progetto di sviluppo della cultura cooperativa – Coop Lab” l’11 marzo scorso ha preso avvio alla Cattolica di Piacenza un percorso di orientamento alla cultura imprenditoriale cooperativa destinato agli studenti del secondo anno della Facoltà di Economia e Giurisprudenza.

Il progetto vuole approfondire il concetto di mutualità tra i soci dando una risposta a domande quali: cosa vuol dire cooperare, partecipare, orientare le scelte? Qual è il ruolo del gruppo dei soci e come diviene protagonista dello sviluppo dell’impresa? “Nello sviluppo del progetto Coop Lab siamo partiti dall’intenzione di trasmettere agli studenti il concetto di cooperativa come modello di impresa per lo sviluppo di idee progettuali, cogliendone le potenzialità, ma anche come possibile sbocco professionale, rendendosi conto dell’impegno personale e di gruppo che ne consegue” spiega la professoressa Franca Cantoni, promotrice del progetto che si sviluppa all’interno del suo corso di Organizzazione Aziendale.

“Si lavora utilizzando un metodo di coinvolgimento attivo degli studenti per consentire loro, non soltanto di conoscere ed apprendere alcuni contenuti relativi alla cultura
imprenditoriale cooperativa, ma anche e soprattutto di sperimentare, seppure in modo limitato e parziale, lo spirito e lo stile dell’essere cooperatori.” “Si lavorerà adottando un approccio creativo, partendo dalle idee libere dei ragazzi, scegliendone alcune e sviluppandole in sottogruppi di lavoro, al fine di riuscire ad articolarle nelle fasi di sviluppo di un progetto imprenditoriale” afferma la professoressa Barbara Barabaschi, che ha coordinato il primo incontro insieme a Franca Cantoni.

Al primo appuntamento dello scorso 11 marzo, la dottoressa Nicoletta Corvi, Direttore di Confcooperative ed attivamente impegnata nella realizzazione del progetto Coop Lab, ha sottolineato “l’importanza dell’esperienza cooperativa locale nella riuscita dell’iniziativa. E’ prevista, una serie di visite presso cooperative attive nel territorio piacentino, per consentire agli studenti di confrontarsi concretamente con attività già avviate in alcuni tra gli ambiti in cui la cooperazione è più presente (logistica, servizi sociali e socio-assistenziali, alimentare). Il secondo appuntamento è fissato per il 16 marzo, quando si terrà la visita al Caseificio Stallone a Villanova D’Arda per seguire l’intero processo di lavorazione di una forma di grana e verranno illustrate le strategie di sviluppo che la cooperativa ha perseguito nel tempo.

Dopo il primo incontro, gli studenti impegnati in un NASA game sono apparsi particolarmente entusiasti della modalità di apprendimento non tradizionale che li ha visti protagonisti (accanto alle docenti nel ruolo di facilitatori) e pronti per la prossima sfida.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.