Quantcast

Eternit alla Farnesiana. Pollastri: “Promesse non rispettate”

“Impegni non rispettati, ora si intervenga a tutela della salute dei residenti”, lo dice Andrea Pollastri (PdL) presentando un’interrogazione riguardante la presenza di eternit nel quartiere “Farnesiana”, uno dei più popolosi della città di Piacenza

“Impegni non rispettati, ora si intervenga a tutela della salute dei residenti”, lo dice Andrea Pollastri (PdL) presentando un’interrogazione riguardante la presenza di eternit nel quartiere “Farnesiana”, uno dei più popolosi della città di Piacenza.

La vicenda, di cui l’azzurro si era già interessato, risale ad un paio di anni fa: il 16 febbraio 2011 l’amministratore del condominio “Farnesiana”, ubicato in Via Caduti del Lavoro dal numero civico 47 al 55, ha trasmesso una nota all’azienda ASL di Piacenza, indirizzata anche al Sindaco del Comune di Piacenza, che segnalava la presenza di materiali con possibile contenuto di amianto a copertura di alcuni edifici confinanti con il condominio stesso.

“Il 25 febbraio di quell’anno – spiega Pollastri – il Servizio Ambiente del Comune di Piacenza ha informato il Dipartimento di sanità pubblica dell’azienda ASL di Piacenza di aver provveduto a inviare al proprietario degli edifici in questione e, per conoscenza, anche all’amministratore che ne aveva segnalato la presenza, la richiesta di provvedere, entro sessanta giorni, ad eseguire una valutazione sulle coperture per accertare la presenza o meno di amianto e, nel caso affermativo, la formulazione di un giudizio sullo stato di conservazione”.

“Il 22 aprile il proprietario ha trasmesso al Comune di Piacenza l’esito dell’accertamento da cui risultava che nelle lastre del tetto vi fosse amianto e che il loro stato di conservazione fosse scadente. Il 9 maggio 2011 il Comune di Piacenza ha, quindi, ricordato al proprietario che entro un anno, quindi entro il 9 maggio 2012, avrebbe dovuto rimuovere le coperture ormai logore”.

Questa tempistica è stata ribadita anche dall’Assessore alle Politiche per la Salute Carlo Lusenti che, rispondendo ad un’interpellanza di Pollastri il 17 aprile 2012, ha dichiarato: “Il Comune di Piacenza, al termine del periodo previsto – il 9 maggio del 2012 –, qualora il proprietario non abbia provveduto a effettuare l’intervento di bonifica, informerà il Dipartimento di sanità pubblica dell’azienda ASL di Piacenza, il quale provvederà ai controlli previsti e, nel caso in cui ne fossero ravvisate le condizioni, inoltrerà una proposta di ordinanza al Sindaco finalizzata alla bonifica delle coperture in parola, di cui sarà data comunicazione a tutti gli aventi diritto”.

“Malgrado ciò – spiega Pollastri – ad oggi, cioè dieci mesi dopo il termine, non si è ancora avuto alcun intervento di bonifica: chiedo, quindi, alla Giunta Regionale di sapere quali siano i motivi, se sia stata emessa l’Ordinanza del Sindaco di cui ha riferito l’Assessore, se, come e in che tempi si intenda intervenire per rimuovere il tetto in eternit.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.