Quantcast

Minaccia il barista e ferisce due poliziotti, 20enne in manette

Era stato il barista a richiedere l’intervento della polizia dopo che un cliente, al quale si era rifiutato di servire da bere in quanto già palesemente ubriaco, si era impossessato di una bottiglia di vino che aveva poi rotto all’esterno dell’esercizio

Più informazioni su

Un giovane in manette e due agenti costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso. E’ il bilancio del movimentato episodio accaduto sabato sera all’interno di un locale di Piazzale Marconi a Piacenza. Era stato il barista a richiedere l’intervento della polizia dopo che un cliente, al quale si era rifiutato di servire da bere in quanto già palesemente ubriaco, si era impossessato di una bottiglia di vino che aveva poi rotto all’esterno dell’esercizio.

Il ragazzo, un 20enne tunisino residente in provincia, era quindi tornato a sedersi tranquillamente nel bar come se nulla fosse successo. Qui lo hanno trovato gli agenti delle volanti: di fronte alla richiesta di fornire le proprie generalità, il giovane ha iniziato a minacciarli per poi afferrare improvvisamente due bottiglie che, una volta rotte contro il bancone del locale, ha provato ad usare come armi. Bloccato non senza fatica da due poliziotti, che hanno riportato ferite giudicate guaribili in tre giorni, è stato arrestato con le accuse di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale e furto. Per lui anche una multa per ubriachezza. Sarà processato per direttissima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.