Quantcast

Pc Tunes: Oak’s Mary, “Say hello to the president”

La recensione scritta per voi da Antonio TonyFace Bacciocchi. 

Oak’s Mary “Say Hello to the President”
 
Gli Oak’s Mary, nati nel 2001 in provincia di Piacenza (“per volere divino della Madonna della Quercia di Bettola, da qui il nome Oak’s Mary”), approdano al quarto album, come sempre caratterizzato da un sound roccioso e granitico, spesso vicino al groove dei Queens of The Stone Age (vedi ad esempio “I believe” e “The Khage”) anche se debitore alla lezione dei Nirvana (“Sand in the teeth”) a loro volta “figli” di un travolgente mix di Led Zeppelin, blues e punk, ben riscontrabile anche in questo lavoro.
Ci sono anche echi Hendrixiani, soprattutto nell’uso lisergico dei solo di chitarra e rimandi ai primi Red Hot Chili Peppers (“Walking through the night”) ma l’insieme è sempre comunque personale, arrembante, preciso, prodotto impeccabilmente.
“Say Hello to the President” è destinato ad avere uguale fortuna dei precedenti lavori che li hanno proiettati tra i nomi più in vista nell’ambito sonoro in cui si muovono.
Il disco esce sotto il marchio “Desert Fox Records” e sara’distribuito in USA dalla Cobraside Distribution.
Gli Oak’s Mary sono : 
Pietro Seghini : voce/chitarra/organo 
Riccardo Cavicchia : Chitarra 
Marco Sarracino : Basso/cori 
Gioele Serena : Batteria 
 
Antonio Tony Face Bacciocchi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.