Quantcast

Pensionati Cisl di Parma e Piacenza, Luigi Ferrari eletto segretario

Realtà da 18mila iscritti. La stagione congressuale della Cisl di Piacenza corre verso il I congresso territoriale della Cisl di Parma e Piacenza, fissato a Piacenza e a Parma nelle giornate del 18 e 19 marzo.

Più informazioni su

La stagione congressuale della Cisl di Piacenza corre verso il I congresso territoriale della Cisl di Parma e Piacenza, fissato a Piacenza e a Parma nelle giornate del 18 e 19 marzo. Dopo le categorie dei lavoratori attivi, che hanno già effettuato la fusione delle strutture organizzative di Piacenza e di Parma, oggi, 11 marzo, è stata la federazione dei pensionati della Cisl a completare il 1 congresso FNP Cisl di Parma e Piacenza presso il Centro Congressi di Chiavenna Landi. Di completamento si è trattato perchè, esattamente dieci giorni or sono, il 1 marzo scorso, i delegati dell’ Fnp avevano eletto il nuovo Consiglio Generale della Fnp Cisl di Parma e Piacenza, costituito da 68 componenti (a quella giornata avevano partecipato il segretario nazionale Fnp Loreno Coli e Alberico Cerbari Segretario Regionale Fnp). Oggi il Consiglio Generale FNP Cisl di Parma e Piacenza, riunito presso il Centro Congressi di Chiavenna Landi, al termine del dibattito, che ha impegnato tutta la mattinata, e al quale hanno partecipato i segretari generali della Cisl di Parma e Piacenza, Federico Ghillani e Marina Molinari, ha varato la Segreteria della Federazione Pensionati: il nuovo segretario generale eletto è risultato essere Luigi Ferrari, di Piacenza. Accanto a lui, Baldo Ilari segretario generale aggiunto, Daniela Incerti e Alessandro Chiari (di Parma) e Annita Paiella (di Piacenza).
La Federazione Pensionati CISL, conta, tra Piacenza e Parma, 28 mila iscritti. “Nei prossimi quattro anni, spiega Luigi Ferrari, Segretario Generale FNP di Parma e Piacenza, si tratterà di impegnarsi per creare forme nuove di alleanza e mutualità, a livello locale, capaci di modulare in modo equo la riorganizzazione del sistema di protezione sociale per una società più coesa. Chiederemo di contenere le tariffe e di potenziare l’assistenza primaria con il fine di sostituire ed integrare il ricovero ospedaliero. La sanità deve andare verso il cittadino; la medicina del territorio è la risposta che si deve sviluppare per: ridurre le liste d’attesa e garantire la continuità assistenziale; ci batteremo per una riforma fiscale complessiva, che ridistribuisca a lavoratori, pensionati e famiglie più bisognose le risorse necessarie per far fronte agli effetti recessivi della manovra e della crisi in atto”. “Per fare fronte a questi importanti impegni come Cisl FNP abbiamo voluto riorganizzarci per essere più incisivi nel confronto con gli enti locali per un welfare dignitoso e intelligente, capace cioè di essere intergenerazionale e solidale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.