Quantcast

Profughi, Cavalli (LN): “Chi li vuole accogliere li adotti”

“Chi vorrebbe mantenere i profughi sul nostro territorio a spese pubbliche se ne faccia carico personalmente e ne ‘adotti’ uno, o più d’uno”. E’ la proposta del consigliere regionale leghista Stefano Cavalli.

Più informazioni su

“Chi vorrebbe mantenere i profughi sul nostro territorio a spese pubbliche se ne faccia carico personalmente e ne ‘adotti’ uno, o più d’uno”. E’ la proposta del consigliere regionale leghista Stefano Cavalli.
“Chiediamo un impegno personale a chi – scaduto il periodo di accoglienza dei migranti – vorrebbe accoglierli a vita sul territorio, con vitto e alloggio pagato, permesso di soggiorno e lavoro. Invece di scaricare sulla collettività il costo e l’impatto sociale che simili misure avrebbero (soprattutto su welfare e sanità), i profeti dell’accoglienza indiscriminata se ne facciano carico in prima persona”.
“Assistiamo in queste ore a una mobilitazione sorprendente, soprattutto da parte di tanti esponenti di sinistra e dell’associazionismo d’area, che invocano vitto, alloggio e lavoro per i profughi. Mai abbiamo costatato tanta sollecitudine nei confronti delle migliaia di nostri giovani, padri di famiglia senza lavoro, anziani. Fatto, questo, che lascia sconcertati e ci spinge a chiedere, a quanti hanno perorato la ‘causa’ dei migranti, di dare un contributo fattivo. Sarebbe il miglior modo di dimostrare, nei fatti, coerenza, invece di scaricare sulla collettività il fardello di un multiculturalismo di facciata e ideologico”.
“Per quanto ci riguarda, la Lega Nord continuerà a guardare prioritariamente ai propri cittadini, cercando di mettere in atto le migliori strategie per dare protezioni, garanzie e opportunità in primis a chi ha contribuito a costruire la ricchezza di questa terra e oggi sta pagando una crisi indotta dalle banche, da un sistema finanziario malato e ulteriormente gravata dalle politiche scellerate del professor Monti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.