Quantcast

“Quel veterinario non può esercitare in ambulatorio”. La posizione dell’Ordine

La precisazione arriva dal presidente dell’Ordine dei Veterinari della Provincia di Pavia Massimo Pelizza, che spiega come il ricorso accolto contro la delibera dell’Ordine di Pavia di fatto non autorizzi il veterinario di Borgonovo a riprendere il suo lavoro

“Genta non può esercitare la professione in ambulatorio, lo impone un provvedimento restrittivo del Tribunale di Voghera tutt’ora in vigore. I video di Striscia dimostrano che c’è stata una violazione”. La precisazione arriva dal presidente dell’Ordine dei Veterinari della Provincia di Pavia Massimo Pelizza, che spiega come il ricorso accolto contro la delibera dell’Ordine di Pavia di fatto non autorizzi il veterinario di Borgonovo, al centro di una vicenda giudiziaria e “visitato” di recente dalle telecamere di Striscia la notizia, a riprendere il suo lavoro.

“Il ricorso accolto nel dispositivo della Commissione Centrale per gli Esercenti le Professioni Sanitarie riguarda il provvedimento di sospensione cautelare emanato dall’Ordine, che faceva seguito ad un altra sospensione per 6 mesi per sfruttamento dell’abuso di professione, mentre è tuttora in vigore il provvedimento restrittivo del Tribunale di Voghera – afferma Pelizza – che impone al veterinario di non lavorare in ambulatorio, ma soltanto a domicilio. Dove i proprietari degli animali possano esercitare una qualche forma di controllo su quello che fa”. “Il Genta – precisa Pelizza – è inoltre sempre sottoposto all’obbligo di firma presso la stazione dei carabinieri di Santa Maria della Versa”.

“Pertanto quando l’inviato Striscia lo ha sorpreso nell’ambulatorio, riaperto sotto la direzione sanitaria di un collega, secondo noi ha mostrato una violazione delle disposizioni del Tribunale. Per questo come Ordine abbiamo già chiesto di acquisire i filmati perchè intendiamo prendere ulteriori provvedimenti e chiedere una nuova sospensione”. “La nostra preoccupazione principale – conclude Pelizza – è la tutela degli animali e pensiamo che Genta non debba tornare a operare”.

Ricordiamo che in relazione a un presunto esercizio abusivo della professione, Genta, imputato a Voghera per maltrattamenti e uccisione di animali, smaltimento illegale di spoglie animali, molestie sessuali e violenza su alcune dipendenti, aveva ricevuto qualche giorno fa la visita di Striscia la Notizia nell’ambulatorio di Borgonovo. Un servizio di Edoardo Stoppa che tornava nuovamente sul caso è stato
trasmesso anche l’altra sera dal tg satirico di Canale 5 annunciando la denuncia dei Nas per abuso della professione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.