Quantcast

Rebecchi Nordmeccanica schianta Villa. E’ Coppa Italia LE FOTO foto

VILLA CORTESE - PIACENZA 0-3 (22-25 21-25 20-25) - Per la prima volta nella propria storia Piacenza conquista la Coppa Italia. A Varese è un dominio delle piacentine, che superano nettamente le avversarie mettendo in bacheca il primo trofeo da quando la squadra è in A1

MC CARNAGHI VILLA CORTESE – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 0-4 (22-25 21-25 20-25)

Per la prima volta nella propria storia la Rebecchi Nordmeccanica conquista la Coppa Italia, battendo 3-0 in finale Villa Cortese. A Varese è un dominio delle piacentine, che superano nettamente le avversarie mettendo in bacheca il primo trofeo da quando la squadra è in A1. Con questo successo Piacenza si qualifica anche per la Coppa Cev del prossimo anno. TABELLINO E COMMENTO

“Sono molto contenta – commenta Lucia Bosetti, per la prima volta sul podio più alto della Coppa Italia – abbiamo giocato veramente bene, forse le nostre avversarie hanno pagato la minore esperienza.” “Una Gioia immensa, una gioia estrema – afferma raggiante il presidente Vincenzo Cerciello – abbiamo dimostrato che sappiamo competere a questi livelli, che non siamo più una cenerentola che deve farsi conoscere ma siamo una grande realtà nella pallavolo.”

“Sono contento per tutta la città di Piacenza, – commenta Giovanni Rebecchi – per la famiglia Cerciello con cui siamo riusciti a portare a Piacenza per la prima volta la Coppa Italia di serie A1, e per mia mamma, da sempre la prima tifosa della squadra, che a questa coppa teneva proprio tanto!” “Oltre che una grande soddisfazione, questo è il  risultato del grande lavoro che abbiamo fatto – sottolinea il general manager Giorgio Varacca – Grazie in particolare alla società che ci ha permesso di lavorare a questo livello, e grazie ovviamente a tutte le giocatrici” Il premio di miglior giocatrice  va a Floortje Meijners, stasera autrice di 21 punti con il 46% in attacco e due ace. (Foto di Laura Rovellini)

LA CRONACA DELLA FINALE
PRIMO SET
Per Piacenza entrano sul terreno di gioco nell’ordine Leggeri, Turlea, Meijners, Ferretti, Guiggi, Lucia Bosetti e il libero Sansonna; Villa Cortese presenta Klineman, Folie, Garzaro, Barun, Cristina Bosetti, Rondon e Paris libero.

L’incontro si apre con un 4 a 0 a favore di Villa Cortese. Piacenza non si scompone e in breve pareggia (4-4) e supera le avversarie: è 7 a 4 per Piacenza quando Chiappafreddo chiama il primo time out. Villa ricuce lo strappo e pareggia: 8 a 8. La Rebecchi Nordmeccanica prova a scappare via ma Villa resta incollata. Si lotta sul filo del pari fino al 10-10, Piacenza riesce finalmente ad allungare ed è il 13-10. Villa non demorde, ma Piacenza controlla con lucidità e arriva al 18-14. Villa trova il modo di riavvicinarsi e pareggiare di nuovo: 18-18. Piacenza suona la carica e si prende due punti di vantaggio, Villa risponde pan per focaccia: 20 pari. Un missile di Lucia Bosetti, un punto di Meijners e ancora Bosetti, e Piacenza guida 23 a 20. Villa Cortese recupera due punti ma poi sbaglia misura, e sul 24-22 la battuta di Radenkovic fa vacillare Villa che è poi trafitto dalla conclusione di Lucia Bosetti: 1 a 0 per Piacenza.

SECONDO SET
Anche il secondo set vede Villa Cortese partire in testa per 3 a 1. Segue uno scambio molto spettacolare concluso in pipe da Lucia Bosetti, a cui fa eco Meijners e poi Guiggi che conclude una bella azione corale con il punto del 4 pari. Villa riparte ma Meijners spara un missile: 5 pari. Piacenza sorpassa con un bel pallonetto, e prova a scappare con un ace di Meijners che firma anche due attacchi per il 9 a 6. Due punti di Villa fanno suonare l’allarme, ma il muro di Bosetti porta Piacenza allo 11 a 8. Turlea a segno, poi il muro di Leggeri: 13 a 9. Villa chiama un time out e rimonta, ma Turlea e Guiggi segnano per il 15 a 11, prima che una astuzia di Ferretti mandi al secondo stop tecnico sul 16 a 13.

Ace di Meijners, poi Piacenza resiste alla reazione di Villa, il libero Sansonna e le ricettrici continuano il gran lavoro e il muro di Leggeri vale il 19 a 14. Veljkovic guida la rimonta di Villa, che continua con un ace di Caterina Bosetti: 19 a 17, Caprara ferma il gioco. Il muro cortesino firma il 19 a 18, poi Guiggi a muro segna il punto numero 21 per Piacenza. Leggeri schiaccia il 22-19, Garzaro risponde e Turlea mette a terra il 23 a 20. Gran recupero di Bosetti, conclusione di Meijners: 24 a 20, e Meijners usa il muro avversario per vincere il secondo set: 25-21.

TERZO SET
Nel terzo set è Piacenza a prendere subito la testa (3 a 1) e a contenere la reazione di Villa Cortese aumentando addirittura il vantaggio: 8 a 5 al primo stop tecnico, 11 a 6 dopo un tocco di capitan Leggeri che spinge Chiappafreddo a chiamare un time out. Klineman prova ad accorciare, ma Turlea risponde colpendo da sinistra e da destra: 13 a 7. Caterina Bosetti e Klineman vanno a segno, ma di nuovo Turlea va a punto seguita da Meijners: 15-9.  Villa Cortese non si arrende e rimonta fino al 16-13, Caprara chiede una sospensione ma ancora Villa trova la via del punto: 16 a 14. Due missili di Lucia Bosetti rilanciano Piacenza: 18 a 15. Villa diventa pericolosissima a un solo punto di distacco, Leggeri buca il muro avversario, di nuovo Villa si fa sotto ma Piacenza con Meijners arriva al 20-18.

Malagurski va a segno, risponde Meijners seguita dal muro di Turlea: 22 a 19 per Piacenza, time out chiesto da Villa. Scontro nelle file di Villa, Cristina Bosetti a terra per qualche istante e 23 a 19 per Piacenza. Muro di Guiggi: 24 a 19, Villa Cortese va segno ma Villa subisce un attacco di Meijners che porta la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza a vincere la Coppa Italia.


Le congratulazioni del sindaco Dosi

“Una vittoria che è motivo di orgoglio e di grande gioia per tutti i piacentini”: così il sindaco Paolo Dosi commenta il successo in Coppa Italia della Rebecchi Nordmeccanica, congratulandosi per la conquista del torneo “con il presidente Cerciello e la società tutta, con mister Caprara, lo staff tecnico e le nostre splendide
campionesse, che hanno portato Piacenza sul gradino più alto del podio”. “Questo prestigioso traguardo – aggiunge Dosi – è un riconoscimento importante al lavoro svolto negli ultimi anni per fare, di questa squadra, una realtà vincente e di primo piano nella pallavolo femminile italiana. Un impegno per il quale anche l’Amministrazione comunale, esprimendo la soddisfazione della città e dei tanti tifosi del volley, ringrazia tutti i protagonisti di questa bella avventura sportiva, auspicando
che sia solo il primo di tanti trofei da festeggiare”.

Gionelli (Coni): “Risultato che fa onore al territorio piacentino”
“A nome del mondo sportivo piacentino che ho l’onore di rappresentare, desidero congratularmi con la Rebecchi Nordmeccanica per la meritata ed entusiasmante conquista della Coppa Italia di volley femminile”. E’ il messaggio del delegato provinciale Coni Robert Gionelli. “Congratulazioni, ma anche un sincero ringraziamento, che desidero indirizzare a tutte le anime di questa straordinaria realtà sportiva che fa onore al territorio piacentino: al presidente Cerciello e a tutti i dirigenti che hanno contribuito a fare grande questa squadra, alle giocatrici che hanno unito grinta e passione alle loro qualità tecniche, all’allenatore Gianni Caprara e al  suo staff di collaboratori per aver saputo amalgamare con eccezionali capacità un fantastico gruppo di campionesse”.

“La Coppa Italia conquistata dalla Rebecchi Nordmeccanica impreziosisce ulteriormente il fortunatamente ricco palmares di titoli sportivi di cui la nostra provincia può fregiarsi. Un successo che, oltre a rendere il giusto onore e ad offrire la meritata consacrazione a questa Società, contribuisce anche all’opera di promozione sportiva a favore dei giovani in cui il CONI è impegnato da sempre”.


Le congratulazioni dell’assessore provinciale Parma

“La vittoria della Rebecchi Nordmeccanica rappresenta un successo straordinario oltre che un festa per tutta la città e per la nostra provincia”. Così l’assessore provinciale alle Attività sportive Maurizio Parma all’indomani della vittoria della squadra piacentina in Coppa Italia di serie A1. “Il risultato raggiunto, che è il trionfo di Piacenza, è il frutto di un lavoro costante e di un impegno che ha coinvolto la squadra e tutto lo staff. A loro vanno i complimenti più sinceri e un grazie per le emozioni che hanno saputo regalare”.

Coppa Italia, Rebecchi Nord batte Bergamo e va in finale (3-1)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.