Quantcast

“Scusi, dobbiamo controllare le sue banconote”. E le rubano duemila euro

Con la scusa di verificare l'autenticità di alcune banconote sono riusciti a derubare una pensionata. È il più classico dei raggiri quello purtroppo riuscito ai danni di una 79enne piacentina. 

Con la scusa di verificare l’autenticità di alcune banconote sono riusciti a derubare una pensionata. È il più classico dei raggiri quello purtroppo riuscito ai danni di una 79enne piacentina. La donna è stata avvicinata in via Taverna a Piacenza da uno sconosciuto che si è qualificato come agente di polizia esibendo un finto tesserino; convinta la vittima a farsi accompagnare nella propria abitazione per controllare l’autenticità di alcune banconote, con l’aiuto di una complice che nel frattempo lo aveva raggiunto è riuscito a sottrarre alla pensionata duemila euro in contanti. I due truffatori si sono quindi allontanati a piedi facendo perdere le proprie tracce. Sul fatto indagano i carabinieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.