Quantcast

Strangolò il suocero, assolto perchè incapace di intendere 

E' stato assolto Fabio Zannoni, 35enne che l'11 luglio del 2011 strangolò il suocero nell'ospedale di Fiorenzuola

Più informazioni su

Assolto perchè al momento del delitto “non era capace d’intendere e di volere”. E’ stato assolto Fabio Zannoni, 35enne che l’11 luglio del 2011 strangolò il suocero nell’ospedale di Fiorenzuola (LEGGI QUI L’ARTICOLO DEL DELITTO) 

La sentenza è stata pronunciata ieri dal giudice per l’udienza preliminare Giuseppe Bersani. Fabio Zannoni di Pontenure era accusato di avere strangolato il suocero di 68 anni, Luciano Foesera nell’ospedale di Fiorenzuola dove l’anziano era ricoverato. Per lui era stata disposta una perizia psichiatrica. Il processo si è tenuto con il rito abbreviato a porte chiuse.

Il magistrato nella sentenza ha disposto che al 35enne venga applicata una misura di sicurezza per tre anni, Zannoni dovrà sottoporsi ai controlli dell’Asl di Fiorenzuola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.