Quantcast

Veterinario “abusivo”. Striscia a Borgonovo ma il video non va in onda

L’uomo è da mesi al centro di una complessa vicenda giudiziaria approdata. Il processo iniziato lo scorso novembre lo vede costretto a difendersi dalle pesanti accuse di maltrattamento sugli animali e molestie sessuali nei confronti di alcune sue ex dipendenti

Blitz di Striscia la Notizia ieri a Borgonovo (Piacenza) nello studio di un veterinario da mesi al centro di una complessa vicenda giudiziaria approdata nelle aule del tribunale di Voghera. Il processo iniziato lo scorso novembre lo vede costretto a difendersi dalle pesanti accuse di maltrattamento sugli animali e molestie sessuali nei confronti di alcune sue ex dipendenti. L’uomo, che continua ad asserire la sua innocenza, è anche stato sospeso dall’ordine dei medici di Pavia. Non può esercitare la professione, ma da qualche settimana avrebbe riaperto l’ambulatorio di Borgonovo sotto la direzione sanitaria di un altro veterinario. Una “copertura” secondo Edoardo Stoppa, il noto “”fratello degli animali” di Striscia la Notizia, che ieri mattina ha fatto una delle sue solite irruzioni.

“Continua a lavorare come se nulla fosse”, dice Stoppa presentando il servizio e nella cui anticipazione in realtà si vede solo il veterinario che parla con il proprietario di un cane posto sul lettino e che reagisce colpendo la telecamera e lanciando alcune caramelle contro l’operatore e l’inviato di Striscia. A seguire anche un’ispezione dei carabinieri del Nas che però non avrebbero riscontrato alcuna anomalia. Il filmato che sarebbe dovuto andare in onda nella serata di giovedì, è stato rinviato per problemi tecnici, a causa, spiega Stoppa, dei danni causati alle telecamere.

Intanto, però, su Facebook si sono scatenate le polemiche del Comitato sorto a sostegno del veterinario dopo che sulla pagina fan di Edoardo Stoppa era stata pubblicata e poi rimossa una foto di gruppo che vede ritratto l’inviato di Striscia con uno dei componenti del consiglio dell’Ordine dei veterinari di Pavia e alcune delle accusatrici parti civili nel processo contro il veterinario. L’ANTEPRIMA DEL VIDEO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.