Week end di liti in famiglia, diversi interventi della polizia

Diverse liti familiari hanno tenuto impegnata la polizia nelle ultime ore in città. In via San Sepolcro la volante è intervenuta per riportare la calma tra una coppia di coniugi marocchini: a chiamare gli agenti era stata la donna, che lamentava di essere stata aggredita e minacciata

Più informazioni su

Diverse liti familiari hanno tenuto impegnata la polizia nelle ultime ore in città. In via San Sepolcro la volante è intervenuta per riportare la calma tra una coppia di coniugi marocchini: a chiamare gli agenti era stata la donna, che lamentava di essere stata aggredita e minacciata. Episodio simile in via S. Eufemia, questa volta con protagonisti marito e moglie di origine nigeriana; in questo caso la lite sarebbe scattata dopo che la donna, incinta, aveva impedito al marito di uscire di casa. La polizia si è dovuta recare anche al pronto soccorso, dove una donna sudamericana si trovava a seguito della rottura di un braccio, provocata a suo dire dalle percosse subìte da parte del compagno. Quest’ultimo in ospedale aveva iniziato a dare in escandescenze pretendendo che la moglie ritornasse a casa. Gli agenti hanno così dovuto nuovamente calmare gli animi: la donna al momento non ha sporto querela.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.