Al via le cene con la scienza, focus su alimentazione e medicina

“Dare anni alla vita, dare vita agli anni! Le nuove frontiere della medicina”. Questo il titolo a tema dell’iniziativa che per il quarto anno vede personalità del mondo scientifico ed accademico intervenire in incontri divulgativi che si terranno negli agriturismi di Agriturist Piacenza. Alla relazione seguirà il dibattito in punta di forchetta

Più informazioni su

“Dare anni alla vita, dare vita agli anni! Le nuove frontiere della medicina” Questo il titolo a tema dell’iniziativa che per il quarto anno vede personalità del mondo scientifico ed accademico intervenire in incontri divulgativi che si terranno negli agriturismi di Agriturist Piacenza. Alla relazione seguirà il dibattito in punta di forchetta.

“Si avverte la necessità di approfondire temi di settore, ma anche di carattere universale con esperti, le problematiche troppo spesso sono banalizzate e strumentalizzate dai media, per questo – spiega Enrico Chiesa, presidente di Confagricoltura Piacenza – portiamo avanti, in collaborazione con Agriturist, le “cene con la scienza” che negli anni riscuotono sempre successo. Il tema scelto quest’anno è particolarmente attinente al nostro settore: Feuerbach scriveva che noi siamo quello che mangiamo, il legame tra alimentazione, nutrizione e salute è molto stretto. Ecco dunque la necessità di un confronto con esperti su come alimentarci al meglio per prevenire o contrastare determinate patologie, unito ad una riflessione su alcune gravi malattie che affliggono l’epoca moderna. Di tutto questo mi sento di ringraziare personalmente Michele Lodigiani, ex presidente di Confagricoltura Piacenza, che è ttutt’oggi il motore propulsore dell’iniziativa”.

“Quest’anno – spiega Gianpietro Bisagni, presidente di Agriturist Piacenza – saranno con noi tre grandi protagonisti della medicina: insieme a loro daremo uno sguardo prospettico e razionale al futuro dell’Uomo. L’aspettativa di vita in Italia è prossima agli 80 anni per gli uomini e supera gli 84 per le donne. La medicina, con la conoscenza sempre più intima dei meccanismi biologici che regolano la vita e lo sviluppo di una farmacopea e di una chirurgia estremamente sofisticate, e l’agricoltura, che ha reso disponibili alimenti di qualità a costi accessibili, sono le maggiori artefici di questo “miracolo”. La proposta – prosegue Bisagni – ha poi la duplice valenza di far conoscere anche i nostri agriturismi, una rete sempre più attiva sul territorio in grado di promuovere i prodotti locali, accogliere visitatori e far conoscere la nostra bella provincia”. Gli incontri si svolgono con il patrocinio dell’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Piacenza, con il sostegno della Banca di Piacenza e di Padana Impianti.

Il primo incontro è in programma Venerdì 5 aprile alle 19.00 all’agriturismo Boschi Celati di Fossadello. Interverrà Camillo Ricordi, professore di Chirurgia, professore emerito di Medicina, professore di Ingegneria Biomedica e di Microbiologia e Immunologia all’Università di Miami in Florida, dove opera come direttore del Diabetes Research Institute (DRI) e del Cell Transplant Center. Tema della sua relazione sarà: “La fine del diabete”. Seguiranno altre due serate: il 26 aprile con Alberto Martini che parlerà di “Farmaci e bambini” all’Agriturismo La Tosa di Vogolzone e il 17 maggio all’Azienda Agrituristica Battibue di Baselica Duce, a Fiorenzuola, dove interverrà Filippo de Braud sul tema “tumori, timori e speranze: le nuove terapie a misura di paziente”. Gli interessati possono prenotare direttamente in agriturismo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.